Go to Top

Covid-19, preventivo in corso e gestione amministrativa

Gli amministratori di condominio in questo periodo devono confrontarsi con un problema nuovo e inedito: La gestione dell’ esercizio preventivo non approvato dall’ assemblea, poichè le norme in vigore in questo tempo di emergenza ne impediscono la convocazione.

I condòmini devono essere informati correttamente

Di seguito condivido un facsimile di circolare da inviare per condividere la situazione con i condòmini:

“Gentilissimi,

A nome e per conto del condominio, condivido che purtroppo l’ assemblea ordinaria non si è ancora svolta, a causa delle limitazioni imposte dalla crisi dovuta al Covid-19.

D’ altra parte l’ amministrazione finanziaria del condominio continua, con le sue esigenze.

Pertanto chiedo gentilmente, se possibile, di versare delle quote in acconto dell’ esercizio 2020, sulla base della bozza di rendiconto già in vostre mani in attesa di approvazione.

Ovviamente tutti gli acconti ricevuti saranno conteggiati prima della prossima assemblea, e saranno pertanto stornati dalle quote inerenti il rendiconto preventivo 2020 che l’ assemblea approverà, speriamo entro tempi ragionevoli.

Certo della vostra comprensione, resto in attesa di riscontro.

Con i migliori saluti”.

Gestione corretta del conto preventivo non approvato dall’ assemblea

Per gestire correttamente questa questione, consiglio in primo luogo di redigere il rendiconto consuntivo di competenza e di condividerlo perlomeno con i consiglieri; in questo modo i valori amministrativi della gestione precedente saranno stati sostanzialmente acquisiti, anche se non ancora approvati.

In secondo luogo, dopo aver informato in condòmini riguardo questa situazione, è opportuno redigere un conto preventivo provvisorio, ed emettere le rate alle scadenze consuete.

Le rate anticipate richieste non devono comprendere il conguaglio dell’ esercizio precedente

Nota importante: Le rate richieste non devono comprendere il conguaglio dell’ esercizio precedente, perchè non è ancora stato approvato.

Quando sarà possibile convocare le assemblee, l’ amministratore dovrà registrare in contabilità gli acconti dell’ esercizio già pagati.

Il fascicolo dell’ assemblea, pertanto, sarà comprensivo di tutti gli acconti già pagati fino alla data di stampa.

La bozza del conto preventivo che sarà approvato comprenderà le quote condominiali di competenza successiva alla data dell’ approvazione, e quindi sconterà tutte le quote già versate fino a quel momento.

La Community AziendaCondominio
La Community AziendaCondominio

Chi siamo

Mi chiamo Antonio Azzaretto, titolare dello studio Antonio Azzaretto; Accetto incarichi di amministratore di condominio. Ho fondato la Community AziendaCondominio: La Community AziendaCondominio è un autorevole alleato nella conduzione del condominio; un punto di riferimento e una fonte di informazioni precisa ed attendibile. Sono Iscritto all’ albo dei Commercialisti ed Esperti contabili di Milano. Faccio parte della commissione di studio dei Commercialisti di Milano in tema di condominio e amministrazione immobiliare. Svolgo attività di consulente di azienda per comunità residenziali che abitano in condominio. Assumo incarichi di revisore della contabilità ai sensi dell’ art. 1130 bis del codice civile. Scrivo articoli professionali in tema di condominio su RATIO.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi