Go to Top

Contratto di locazione

Registrazione e nullità del contratto di locazione

Premessa – La mancata registrazione dei contratti di locazione per i quali ne è previsto l’obbligo, determina la nullità del contratto stesso; anche ricorrendo alla tardiva registrazione non opera la riammissione in bonis, per cui è considerato non valido fin dal momento della sottoscrizione, si esprime così il Tribunale di Milano con la sentenza 6782 depositata in data 15 giugno scorso. Tale sentenza è da ricollegare alla riformulazione dell’articolo 13 …Leggi tutto

Canoni di locazione non percepiti

Premessa – Molte volte può accadere che il contribuente inserisca come redditi da locazione d’immobili posseduti, canoni che effettivamente, causa la morosità del locatario, non vengono successivamente riscossi; su questi canoni il contribuente ha comunque pagato le imposte dovute; ebbene per le imposte versate sui canoni venuti a scadenza e non percepiti, come da accertamento avvenuto nell’ambito del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità, è riconosciuto un credito …Leggi tutto

Cedolare secca, contratto di locazione

Cedolare secca, il vantaggio fiscale va valutato caso per caso. Premessa – L’art.3 del D.Lgs. 23/2011 ha introdotto il regime della cosiddetta cedolare secca sugli affitti delle abitazioni concesse in locazione ; tale opzione prevede l’applicazione di un’imposta di natura sostitutiva: dell’IRPEF; delle addizionali IRPEF regionali e comunali e delle imposte di registro e di bollo. L’opzione per la cedolare secca può essere esercitata anche per le unità immobiliari abitative locate …Leggi tutto

TASI: Abitazione locata, contratto intestato ad un solo comproprietario

Quesito – Sono comproprietario con mio fratello di un appartamento di categoria catastale A/1, il quale, a gennaio 2016, ha stipulato un contratto di locazione con una persona la quale vi risiede e vi dimora. Io non mi sono opposto alla stipula del predetto contratto (anche perché vivo e risiedo altrove) ma il contratto di locazione è stipulato e registrato solo a nome di mio fratello. Entrambi stiamo liquidando la …Leggi tutto

Affitti in nero, cosa cambia con la Legge di Stabilità 2016?

Affitti in nero, cosa cambia con la Legge di Stabilità 2016? Dopo il passaggio della Legge di Stabilità 2016 in Senato per la modifica e l’approvazione della stessa, sono state inserite delle misure dirette alla lotta contro gli affitti in nero. In particolare è il comma 32 dell’articolo unico della Legge di Stabilità che va a modificare l’articolo 13 della legge 431 del 1998 dopo che le sentenze n. 50 …Leggi tutto

Spese di condominio: l’inquilino (che non paga) e il proprietario

Spese di condominio: l’inquilino (che non paga) e il proprietario In caso di affitto, nel rapporto tra conduttore e locatore, in tema di spese condominiali non pagate nei confronti del condominio, il debitore è sempre il condòmino locatore, il quale può rivalersi sul conduttore. L’amministratore è, infatti, legittimato ad agire solo nei confronti del proprietario dell’immobile. Gli unici obblighi a carico dell’inquilino sussistono in relazione al rapporto «interno» con il …Leggi tutto

Affitto locale portineria

Affitto locale portineria Avv. Alessandro Gallucci scrive… In tema di condominio negli edifici, se il regolamento di origine contrattuale stabilisce che determinati beni siano comuni a tutti i condòmini, al di là della loro specifica ubicazione, ciascun condomini è tenuto a partecipare alle spese di manutenzione, ma ha altresì diritto di partecipare alla ripartizione degli utili che ne dovessero derivare. In questo contesto, dice la Corte di Cassazione, è nulla …Leggi tutto

Chi paga lo spurgo fogna? Il proprietario o l’inquilino?

Chi paga lo spurgo fogna? Il proprietario o l’inquilino? Avv. Alessandro Gallucci scrive… Abito in affitto in un appartamento in condominio. Il mese scorso s’è reso necessario un intervento per lo spurgo di un pozzetto della fogna condominiale e il proprietario mi ha chiesto di pagare questo intervento. È corretto? La questione posta dal nostro lettore riguarda l’addebito di una spesa condominiale nell’ambito dei rapporti di locazione.Due le norme cui …Leggi tutto

Sfratto a chi non paga le rate di condominio

Sfratto a chi non paga le rate di condominio Se un inquilino non paga le rate condominiali di sua spettanza può subire lo sfratto per morosità da parte del proprietario qualora sul contratto di locazione lo stesso si sia impegnato a versare le quote a lui spettanti. Per non essere sfrattati non basta essere in regola con il solo canone mensile di affitto. Infatti, se il contratto di locazione è …Leggi tutto

Natura degli oneri condominiali

Solo se il locatore riesce a provare la natura e la specie degli oneri condominiali potrà esigerne il pagamento dal conduttore. Avv. Dolce Rosario scrive… Il locatore adempie tale onere producendo (in giudizio) i rendiconti condominiali, approvati dall’assemblea condominiale da cui risultino gli elementi per poterne qualificare il peso e il rilievo. Sovente capita che tra conduttore e locatore sorgano delle controversia in ordine alla imputazione degli oneri condominiali (accessori …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi