Go to Top

La ricchezza "fa" la felicità!

Russo investe scooter con l’auto: «Ho fretta, prenda questi». E lascia 4 mila euro
A Forte dei Marmi, pur di non aspettare i vigili, l’autista di un’auto di grossa cilindrata ha elargito i contanti

La ricchezza

La ricchezza

Cari amici,

Approfitto di questo piccolo fatto di cronaca per rilevare quanto la vita di chi “ha i soldi” sia infinitamente più facile di chi i soldi non li ha.

Ci sono soggetti che girano con migliaia di euro in tasca per le piccole evenienze come questa, che nel bene e nel male si possono verificare.

C’ è un sottile sentimento di ingiustizia sociale che però si nasconde bene dietro la nostra ipocrisia e la nostra invidia.

Gran parte del movimento economico che ci circonda sopravvive grazie all’ invidia, all’ ipocrisia e all’ egoismo personale.

Mi riferisco, ad esempio, all’ esagerato interesse verso il super enalotto, che costringe milioni di persone a spendere mucchi di soldi verso un sogno lontano e irraggiungibile di ricchezza sconfinata.

Anch’ io (lo confesso!) ho giocato due euro, e ho sognato di vincere il super premio.

Oggi ho un foglietto in più da buttare nel cestino!

Credo fortemente che sia arrivato il momento di migliorare l’ organizzazione economica della società.

E per farlo è necessario cambiare cultura e punti di riferimento sociali.

Corriere della sera

MILANO – «Si è fatto male? No? Bene, guardi, ho molta fretta: prenda questi e arrivederci». Quasi non ci credeva, lo scooterista investito sul litorale lucchese da un’auto di grossa cilindrata, quando si è visto mettere in mano un grosso fascio di banconote. Tanto più che il motorino era soltanto un po’ ammaccato. Mentre era ancora lì che cercava di riprendersi dalla sorpresa, il conducente dell’auto, un russo, si era già dileguato senza aspettare l’arrivo dei vigili.

LA SPIAGGIA DEI NUOVI RICCHI – È successo nella tarda serata di sabato a Forte dei Marmi (Lucca), diventata da alcuni anni una delle mete turistiche più ambite dai «nuovi ricchi» russi. Secondo quanto riferito alla polizia dal conducente dello scooter, il russo lo ha investito con la sua macchina; è sceso, gli ha chiesto se stava bene e poi ha tirato fuori dal portafogli 4mila euro in contanti. Lo scooterista voleva chiamare la polizia per fare tutti gli accertamenti secondo la legge, ma il ricco conducente dell’auto ha insistito perché prendesse i soldi e se ne è andato in tutta fretta. Difficile risalire alla sua identità, visto che il guidatore dello scooter non è riuscito ad appuntare il numero di targa dell’auto. Il motorino non ha riportato danni significativi.

 

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi