Go to Top

Assemblea di condominio (Quorum e maggioranze)

Orario dell’ assemblea di condominio

Hai mai letto con attenzione l’ orario dell’ assemblea di condominio scritto sull’ avviso di convocazione? Spesso (…quasi sempre!) capita che l’amministratore stabilisca per la prima convocazione una data e/o un orario assurdo (ad esempio il 25 dicembre o il lunedì mattina alle 5), mentre evidenzi in grassetto la seconda convocazione, attirando così l’attenzione del condomino solo su quest’ultima data. Si tratta di un sistema utilizzato per facilitare il raggiungimento delle …Leggi tutto

Nuovi quorum dell’assemblea di condominio

Nuovi quorum dell’assemblea di condominio Tra le più importanti no­vità introdotte dalla ri­forma del condom­inio, vi sono la modifica del quorum costitutivo in prima convocazione e l’introduzione del quorum costitutivo in seconda. In prima convocazione il quorum costitutivo resta di due terzi del valore dell’edifi­cio, ma si abbassa in riferimento ai partecipanti: da due terzi alla maggioranza. Resta inva­riato il quorum deliberativo: la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà …Leggi tutto

Dopo 70 anni, certezze sul quorum

Finalmente chiarezza anche sulle maggioranze richieste per la costituzione dell’assemblea in seconda convocazione. Si chiude così un vuoto legislativo che durava da oltre settant’anni. Il nuovo terzo comma dell’articolo 1136 del codice civile dispone che l’assemblea in seconda convocazione è regolarmente costituita con l’intervento di tanti condomini che rappresentano almeno un terzo del valore dell’intero edificio e un terzo dei partecipanti al condominio. La necessità di simile precisazione nasce dal …Leggi tutto

Risparmio energetico e maggioranze speciali

A oltre 18 anni dal varo della prima legge organica sul risparmio energetico (10/91), oggi finalmente si hanno le idee un po’ più chiare a proposito delle maggioranze “speciali” previste per gli interventi di efficienza energetica in condominio (commi 2 e 5 dell’articolo 26 della legge). L’ultima parola in proposito l’ha detta la legge 99 del 23 luglio scorso (al comma 22 dell’articolo 27) integrando il comma 2 (dopo il …Leggi tutto

Note sul calcolo del quorum

Note sul calcolo del quorum Per il calcolo del quorum necessario ( ossia del numero dei condomini e dei relativi millesimi che devono essere presenti affinchè la seduta dell’assemblea sia dichiarata regolarmente aperta e dei condomini con i relativi millesimi che devono votare perchè una delibera sia validamente approvata ) si fa riferimento anche alle deleghe eventualmente rilasciate ad altri condomini. Ovviamente se un condomino si allontana ( con o …Leggi tutto

Mancata indicazione dei quorum

Mancata indicazione dei quorum deliberativi Tribunale di Milano, sentenza del 21 gennaio 2009 n.831 La mancata indicazione dei quorum deliberativi o il vizio formale di errata verbalizzazione in assenza di indicazione delle obiezioni sollevate dall’attore comportano non la nullità, ma l’annullabilità della delibera condominiale, la quale può essere impugnata solo dal condomino dissenziente o assente e non dal condomino presente assenziente.

Dottrina e giurisprudenza

Dottrina e giurisprudenza Con tale termine si indica in generale il numero legale richiesto per la validità della votazione effettuata dall’assemblea condominiale. Quorum dei presenti (o costitutivo) – Indica il numero delle persone che è necessario partecipino alla votazione ai fini della validità della stessa. L’assemblea è regolarmente costituita con l’intervento di tanti condòmini che rappresentino i 2/3 del valore dell’edificio e i 2/3 dei partecipanti al condominio. Quorum dei …Leggi tutto

Unanimità dei consensi

L’ unanimità dei consensi e 1000 millesimi di proprietà sono necessari per approvare:Le innovazioni gravose, voluttuarie, e pregiudizievoli per la stabilità, la sicurezza e l’ estetica del fabbricato;La vendita di cose comuni;Le modifiche al regolamento contrattuale;La formazione e le modifiche alle tabelle millesimali.

Maggioranze 50% + 1

Almeno 50% + 1 dei condòmini in rappresentanza di 667 millesimi di proprietà sono necessari per approvare:Le innovazioni per migliorare l’ uso delle parti comuni;L’ iscrizione di ipoteca per le opere straordinarie;Lo scioglimento del condomìnio con opere.

Maggioranze per assemblea

Maggioranze necessarie per deliberare in seconda convocazione Almeno 1/3 dei condòmini costituenti almeno 334 millesimi di proprietà per approvare:Il rendiconto annuale dell’ amministratore;Il compenso dell’ amministratore;Il preventivo e la ripartizione delle spese della testione;La manutenzione ordinaria e straordinaria di modesta entità:La locazione dei beni immobili comuni;Il superamento delle barriere architettoniche;l’ eliminazione del servizio dei portierato. Maggioranze necessarie per deliberare in seconda convocazione Almeno 1/3 dei condòmini costituenti almeno 334 millesimi …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi