Go to Top

Consiglio di condominio

consiglio di condominioLa sezione riporta tutto ciò che dovremmo sapere sulle funzioni del consiglio di condominio. Così come l’amministratore di condominio vigila sull’adempimento dei doveri condominiali da parte dei condomini, questi ultimi possono vigilare sull’operato dell’amministratore. L’assemblea condominiale ha infatti la possibilità di nominare un consiglio di condominio composto da almeno tre condomini negli edifici di almeno dodici unità immobiliari.

Legittima la nomina di un "caposcala", quale aiutante dell’amministratore

Legittima la nomina di un "caposcala", quale aiutante dell’amministratore Avv. Valeria Zeppilli scrive… Alcune attività inerenti la gestione e la conservazione delle parti comuni di un condominio possono essere eseguite anche da un "caposcala" nominato dall’amministratore. Secondo quanto stabilito dalla sentenza n. 163/2015 della Corte di Appello di Lecce, infatti, l’amministratore non deve necessariamente svolgere tutte le attività affidategli da solo, ma può anche avvalersi dell’aiuto di soggetti terzi. In …Leggi tutto

Il consiglio di condominio e le sue funzioni

Il consiglio di condominio e le sue funzioni Così come l’amministratore di condominio vigila sull’adempimento dei doveri condominiali da parte dei condomini, questi ultimi possono vigilare sull’operato dell’amministratore. L’assemblea condominiale ha infatti la possibilità di nominare un consiglio di condominio composto da almeno tre condomini negli edifici di almeno dodici unità immobiliari. Il consiglio è un vero e proprio organo del condominio: supporta l’amministratore in alcune attività (per esempio nella …Leggi tutto

Consiglio di condominio, compiti e composizione

Consiglio di condominio, compiti e composizione Avv. Alessandro Gallucci scrive… Il consiglio di condominio è una di quelle novità introdotte dalla legge n. 220/2012. Esso è disciplinato dal secondo comma dell’art. 1130-bis c.c. a mente del quale: L’assemblea può anche nominare, oltre all’amministratore, un consiglio di condominio composto da almeno tre condomini negli edifici di almeno dodici unità immobiliari. Il consiglio ha funzioni consultive e di controllo. In verità la …Leggi tutto

Il consiglio dei condomini

Il consiglio dei condominiAccanto all?amministratore ed all?assemblea molto spesso, soprattutto nei complessi immobiliari di notevoli dimensioni si trova un terza figura utile alla gestione del condominio: il consiglio dei condomini Accanto all’amministratore ed all’assemblea molto spesso, soprattutto nei complessi immobiliari di notevoli dimensioni, si trova un terza figura utile alla gestione del condominio: il consiglio dei condomini.-Che cos’è il consiglio dei condomini?-Quali norme lo regolano?-Come si eleggono i suoi membri …Leggi tutto

Riforma e consiglio dei condomini

Riforma e consiglio dei condomini Il secondo comma dell’art. 1130-bis del codice civile recita: Consiglio di condominio: L’assemblea può anche nominare, oltre all’amministratore, un consiglio di condominio composto da almeno tre condomini negli edifici di almeno dodici unità immobiliari. Il consiglio ha funzioni consultive e di controllo. La norma è scritta malissimo. Il riferimento alle unità immobiliari sembra collegare l’esistenza del consiglio ad un numero minimo di condomini; infatti l’ …Leggi tutto

Accesso ai documenti contabili

Accesso ai documenti contabili Secondo una giurisprudenza consolidata, la violazione del diritto di ciascun condomino di esaminare, a sua richiesta, – secondo adeguate modalità di tempo e di luogo – la documentazione attinente gli argomenti posti all’ordine del giorno di una successiva assemblea condominiale, determina l’annullabilità delle delibere successivamente approvate, riguardanti la suddetta documentazione, in quanto la lesione del diritto alla informazione incide sul procedimento di formazione delle maggioranze assembleari …Leggi tutto

Il consiglio di condominio

Il Consiglio di condomìnio è un organo collegiale composto da due o più condòmini; dal 18 giugno 2013 questo organo è definito dall’ art. 1130 bis del codice civile. Gli usi e le consuetudini hanno di fatto inventato questo collegio interno di ausilio alla gestione, nominato da una delibera di assemblea. Gli usi e le consuetudini hanno attribuito ai Consiglieri dei compiti non specificati e vari e che richiedono spesso …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi