Go to Top

Rubava i soldi dei condòmini

San Vittore, rubava i soldi dei condomini: ora i beni dell’amministratrice saranno sequestrati

San Vittore Olona, 12 novembre 2014 – Amministratrice di condominio in causa, si va verso un sequestro cautelativo delle proprietà della donna. Deciderà entro pochi giorni il giudice che ha in carico il processo civile che riguarda il condominio gestito dall’amministratrice di immobili finita da qualche mese nella bufera. «Il giudice scioglierà le riserve entro qualche giorno, ma verosimilmente si sta andando verso il sequestro dei beni immobilidella donna- spiega l’avvocato del condominio, Roberto Morlacchi -. D’altra parte cifre alla mano sono spariti 145mila euro, soldi che dovranno, in caso contrario, pagare i condomini di tasca loro. Il bello è che fino a qualche settimana fa secondo la signora mancavano soltanto trentamila euro. La realtà è ben diversa».

Una realtà che ha sconvolto i residenti del condominio, da sempre amministrato dalla famiglia della donna. Prima il padre, poi la figlia che risiede nello stesso stabile e che nel medesimo edificio ha il suo ufficio di gestioni immobiliari che porta avanti con l’aiuto del marito, per ora giudicato estraneo alla vicenda. «I cittadini si sentono presi in giro – continua Morlacchi -. La loro fiducia è stata tradita e per loro non è facile accettare tutto questo e tirare fuori ancora soldi».

Quella del condominio in questione però sarebbe solo uno di una lunga lista di gestioni “allegre” da parte della donna, che dovrà anche rispondere in sede penale per appropriazione indebita aggravata, reato per il quale rischia fino a tre anni di reclusione. Tutto mentre altri condomini stanno avviando procedure civili per ottenere un minimo rimborso dei soldi che sono spariti in questi anni. L’amministratrice fino a qualche mese fa gestiva oltre una cinquantina di immobili dislocati fra Parabiago, San Vittore Olona, Cerro Maggiore, Legnano e Busto Garolfo. Nella maggior parte dei casi sono stati rilevati ammanchi e mancati pagamenti delle bollette che hanno causato buchi di migliaia di euro.
http://www.ilgiorno.it/legnano/amminist … i-1.394534

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi