Go to Top

Siamo in missione per conto di Dio!

Cari amici,

oggi è domenica e tanta gente va a messa.

Chissa come la gente crede in Dio?

Mi ha sempre affascinato questo aspetto della vita che impegna ogni uomo “sovrappensiero”.

Per ciò che mi riguarda mi piace sentirmi in missione “per conto di Dio”.

Sono un lottatore che ha bisogno di mete da raggiungere per stare bene.

Ma Dio non è una meta, ed è “oltre” ciò che possiamo immaginare su di lui.

Gli uomini, da sempre, si sono dati delle regole di comportamento morali e sociali, e poi si sono adoperati per infrangerle.

Ma tutti hanno di fronte il problema della nascita e della morte, ed anche se siamo liberi di avere il nostro orientamento spirituale, certamente non è agevole trarre dei giudizi “oggettivi” da porre a fondamento della nostra vita.

E allora forse conviene non porsi le domande?

…no so! La vita mi ha posto, nel bene e nel male, al di fuori delle regole religiose, ed io sono stato costretto a cercare degli orientamenti “più generali”.

D’ altra parte sto molto meglio adesso, perchè riesco a focalizzare i problemi da un punto di vista più  libero e posso così ricercare la verità in modo più spregiudicato.

Tra un’ oretta, comunque, andrò a messa anche oggi a fare pace con Dio e con gli uomini.

Buona domenica!

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi