Go to Top

Europa unita, ne avete fatto una spelonca di ladri!

La mia Europa sarà chiamata, casa di accoglienza per tutte le genti. Voi invece ne avete fatto una spelonca di ladri!

Immagine

Lasciamo da parte per un solo istante quello che è accaduto in passato, le colpe delle banche tedesche o dei politici greci, delle banche francesi o del popolo greco.

E ancora oggi dopo mesi immersi nel nulla…

“… la tre giorni di colloqui con il Brussels group si è chiusa senza passi avanti e la lista di riforme presentata da Tsipras è considerata ancora “troppo vaga”
Non c’è alcun futuro per questa Europa, un groviglio di capitali e mercati che riesce a produrre uno simile scempio nel cuore, nella culla della DEMOCRAZIA …

Immagine

Nebbia totale ovunque, ma in mezzo all’inettitudine e alla stupidità dei burocrati europei, li stessi falliti che stanno amministrando il fallimento dell’Europa, un squarcio di luce, un lampo di umanità sempre e solo dal basso… http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/03 … a/1546403/

Una delle tante storie silenziose di altruismo e coraggio che regalano Speranza, una storia da leggere tutta in un fiato, lui Erwin, ma tutti noi insieme a lui ci chiediamo …

“Continuo a non capire come difficoltà così gravi e penuria di assistenza medica possano esistere oggi nel cuore dell’Europa. Questo mi sconforta, ma l’altra faccia della medaglia è rappresentata dalle lacrime di felicità della gente ad ogni nostro arrivo”.

Ogni giorno arrivano notizie inutili su un inutile negoziato il cui destino è già segnato, ma in realtà pochi che si chiedano che futuro possa esserci per un’unione senza anima, costruita sul più colossale sbaglio e menzogna della storia economica, l’euro, un’Europa che ha un unico obiettivo le merci e i capitali e che ha lasciato proliferare una metastasi nel cuore della storia, la Grecia.

Parafrasando l’incontro con i mercanti nel tempio…
” La mia Europa sarà chiamata, casa di accoglienza per tutte le genti. Voi invece ne avete fatto una spelonca di ladri!“.
http://icebergfinanza.finanza.com/2015/ … m=facebook

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi