Go to Top

Domanda di scioglimento

La domanda di scioglimento del condominio di edifici

Cassazione civile Sentenza, Sez. II, 23/01/2008, n. 1460

La domanda di scioglimento di un condominio deve essere avanzata necessariamente nei riguardi di tutti i condomini, mentre l’amministratore deve ritenersi carente di legittimazione passiva (in quanto l’amministratore è privo di un diritto all’interno del condominio, mentre l’assemblea ha solo l’autorità di accettare, al di fuori del giudizio, la richiesta di scioglimento).
Secondo la S.C. lo scioglimento del condominio determina la perdita del diritto di proprietà su talune cose, servizi ed impianti da parte di alcuni dei partecipanti al condominio originario, con conseguente modificazione proporzionale del diritto di godimento sulle cose comuni e del correlativo obbligo di partecipazione alle spese.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi