Go to Top

Obbligati in solido venditore e acquirente

Liberatoria condominiale in caso di compravendita immobiliare

Gentilissimi, L’ art. 1130 del codice civile, al punto 9 recita: L’ amministratore deve fornire al condomino che ne faccia richiesta attestazione relativa allo stato dei pagamenti degli oneri condominiali e delle eventuali liti in corso. L’attestazione condominiale (… comunemente detta liberatoria), in merito ai pagamenti degli oneri condominiali e delle eventuali liti in corso, è un documento che si chiede all’ amministratore del condominio in occasione di una compravendita …Leggi tutto

Nuovo condomino e saldi pregressi oltre il biennio precedente l’ acquisto

Ai sensi dell’art. 63 comma 4 delle Disp. Att. del Codice Civile chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato solidalmente con questi al pagamento dei contributi relativi all’anno in corso e quello precedente. La norma ha lo scopo di fornire una tutela rafforzata ai crediti condominiali, e statuisce una responsabilità solidale tra il condomino uscente e l’acquirente della sua unità immobiliare, indipendentemente dal titolo con il quale si …Leggi tutto

I rischi del neo condòmino

I rischi del neo condòmino Chi subentra in uno stabile come nuovo condòmino dovrebbe seguire, per evitare spiacevoli sorprese sempre possibili, alcune regole fondamentali. Innazitutto, l’ accertamento dell’eventuale presenza di norme del regolamento di condominio che potrebbero penalizzarlo o limitarlo nei suoi diritti soggettivi, ma anche l’eventuale “eredità” che il suo venditore potrebbe lasciargli a causa del mancato pagamento di oneri condominiali. Meglio poi che il nuovo condòmino abbia ben …Leggi tutto

Fra venditore ed acquirente, chi paga le spese condominiali?

Fra venditore ed acquirente, chi paga le spese condominiali? Avv. Mariagrazia Monegat scrive… Gli oneri condominiali risalenti ad un tempo molto precedente alla stipulazione del contratto di compravendita sono a carico del venditore, precedente condomino, in quanto in materia di riscossione dei contributi condominiali, il criterio di riparto temporale dell’onere delle spese intercorrente tra condomino venditore ed acquirente dell’appartamento in condominio, in applicazione dell’art. 63 disp. att. cod. civ., non …Leggi tutto

La delibera ha solo valore dichiarativo e non costitutivo

La delibera ha solo valore dichiarativo e non costitutivoLe spese condominiali hanno natura di obbligazione propter rem. Il soggetto passivo di tale obbligazione è il proprietario dell’immobile nel momento in cui la spesa viene posta in essere. Avv. Leonarda Colucci scrive… Il fatto. Un condominio agisce in giudizio per il recupero delle spese condominiali nei confronti di un condomino moroso, ottenendo decreto ingiuntivo che notifica al proprietario dell’immobile che ha …Leggi tutto

Acquirente e delibere prese prima del rogito

Acquirente e delibere prese prima del rogito Salve avvocato, vorrei porle un quesito. Io avevo trovato casa da acquistare con mutuo e un po’ di liquidità che i miei genitori e i miei suoceri mi avevano dato. Succede questo: diamo 10.000,00 euro come caparra, poi altri 10.000,00 come acconto(tutto in assegni). Purtroppo con il rogito sforiamo con il tempo perché le banche ci negano il restante denaro per concludere l’acquisto. …Leggi tutto

Spese arretrate: paga l’ acquirente

Il sole 24 ore La lettera dell’amministratore che invita il nuovo condomino a saldare i debiti relativi al suo appartamento – somme che possono riferirsi anche all’annualità precedente l’acquisto – è, tra i primi approcci con la compagine condominiale, un classico che spesso riserva spiacevoli sorprese.L’amministratore infatti non può agire contro il precedente proprietario che non ha saldato le spese: l’unico soggetto contro il quale l’amministratore può agire per l’emissione …Leggi tutto

Ripartizione spese condominio tra venditore e acquirente

Cassazione n.24654 del 3 dicembre 2010 II Sezione Civile La sezione seconda della Corte di Cassazione civile ha definito come devono essere ripartite le spese di condominio nei rapporti interni tra venditore ed acquirente in caso che il criterio non sia stato stabilito nel contratto di vendita: le spese ordinarie in proporzione al periodo di rispettivo possesso, quelle relative ad innovazioni o straordinarie, invece, in relazione a quando sia stata …Leggi tutto

Ripartizione delle spese straordinarie

Ripartizione delle spese straordinarie tra venditore e acquirente La ripartizione delle spese in condominio è già di per sé fonte di discussione. Quando poi tra l’assemblea deliberante le spese inerenti la conservazione dei beni comuni e il pagamento di queste avviene la vendita di una unità immobiliare, si pone il problema di chi è tenuto a pagare dette spese: il venditore, che ha partecipato a deliberare la spesa, o l’acquirente …Leggi tutto

Re: OBBLIGATI IN SOLIDO VENDITORE/ACQUIRENTE

Obbligazioni legate alla proprietà In caso di compravendita di un’unità in condominio, la quota di spettanza di un fondo di riserva condominiale deve essere addebitata all’acquirente e rimborsata al venditore, salvo che il fondo sia stato costituito per spese relative a opere già in corso. E ciò nella considerazione che anche alle obbligazioni relative al fondo di riserva deve riconoscersi natura di obbligazioni propter rem, obbligazioni cioé legate alla proprietà …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi