Go to Top

Legge 449/97 detrazione 36%

Condominio minimo – Detrazione spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica – ulteriori chiarimenti

Di seguito riporto la circolare 3/E/2016 emessa dall’ Agenzia delle Entrate, che chiarisce gli adempimenti per detrazione fiscale …  “In assenza del codice fiscale del condominio, i contribuenti, per beneficiare della detrazione per gli interventi edilizi e per gli interventi di riqualificazione energetica realizzati su parti comuni di un condominio minimo, per la quota di spettanza, possono inserire nei modelli di dichiarazione le spese sostenute utilizzando il codice fiscale del …Leggi tutto

Detrazioni per ristrutturazioni del condominio senza amministratore

Come è possibile ottenere la detrazione fiscale per le ristrutturazioni nel caso di “condominio minimo” (quello cioè con un numero di proprietari tra due e quattro) che non si sia, quindi, dotato di un amministratore di condominio? A chiarirlo è intervenuta l’Agenzia delle Entrate con una recente risoluzione [1]. L’amministrazione finanziaria spiega che, per ottenere la detraibilità delle spese per interventi edilizi eseguiti in un condominio minimo, effettuati sulle parti …Leggi tutto

Re: LEGGE 449/97 AGGIORNATO CON LEGGE 388/2000

Nuova ritenuta fiscale 10%; novità legge fiscale 2010 È confermato che, a decorrere dall’1.7.2010, la banca o la Posta è tenuta ad operare unaritenuta del 10% a titolo di acconto, all’atto dell’accreditamento al beneficiario, in presenza diun pagamento con bonifico bancario o postale da parte di soggetti che per la spesa sostenutabeneficiano di una deduzione o una detrazione d’imposta.Si evidenzia che con il Provvedimento 30.6.2010 e la Circolare 28.6.2010, n. …Leggi tutto

Spese detraibili

Spese detraibili Detrazione 36% irpef: quali spese sono detraibili? L””agenzia delle Entrate con parere del 3/2/2010 risponde al quesito dell””ANACI in merito a quali lavori siano interessati dall””agevolazione (rif. art. 1117 del codice civile). Con parere del 3 febbraio 2010 l’Agenzia delle entrate risponde al quesito dell’ANACI in merito a quali lavori siano interessati dall’agevolazione. In particolare l’ANACI chiedeva di chiarire se siano interessati dall’agevolazione i soli lavori eseguiti sulle …Leggi tutto

Circolare 300 del 15 luglio 2008

Circolare 300 del 15 luglio 2008 L’ agenzia delle Entrate nella risoluzione n. 300 del 15 luglio 2008 ha specificato come puo’ essere ammessa la detrazione anche se nel bonifico non sono stati indicati il codice fiscale del condominio e la partita Iva dell’impresa esecutrice.La detrazione è stata concessa perché nonostante l’incompletezza dei dati è stata accertata la corrispondenza tra il soggetto che ha ordinato il bonifico e il destinatario …Leggi tutto

Bonus 36%; decide la fattura

Bonus 36% decide la fattura Cambio di abitudini riguardante la detrazione IRPEF del 36/41%.Le istruzioni del modello Unico chiariscono una modalità di applicazione dello sconto che si basa sulla data della fattura, e modifica i comportamenti finora adottati. La questione riguarda chi ha eseguito opere nel corso del 2006 con attenzione specifica per la data 1 ottobre.Infatti per le spese affrontate dal 1 gennaio al 30 settembre 2006, si ha …Leggi tutto

Detrazioni fiscali per lavori in condominio

Detrazioni fiscali per lavori in condomìnio Nel caso di lavori su parti comuni condominiali, in assenza di chiarimenti specifici dell’ amministrazione finanziaria, a seguito dell’ articolo 35 della legge 248/2006, si ritiene che il limite dei 48 mila euro si applichi sempre come importo massimo detraibile riferito a ciascun appartamento, in relazione alla tabella millesimale di ripartizione della proprietà delle parti comuni.In sostanza, la detrazione massima sarà pari a 48.000 …Leggi tutto

Trasferimento della detrazione fiscale

Trasferimento della detrazione fiscale In caso di vendita o di donazione dell’ immobile che fruisce della detrazione fiscale IRPEF, prima che sia trascorso il periodo di fruizione dello sconto, il beneficio si trasferisce all’ acquirente o al donatario.Nel caso di morte del titolare, il diritto alla detrazione si trasmette esclusivamente all’ erede che conserva la detenzione materiale e diretta del bene.Nel caso in cui le spese che danno diritto alla …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi