Go to Top

Gestione fiscale del condominio

Ristrutturazione e codice fiscale del condominio

Premessa – Il legislatore, come si sa, riconosce una detrazione per oneri sostenuti per ristrutturare le abitazioni e le parti comuni degli edifici residenziali (condominio) situati nel territorio dello Stato. In particolare, la detrazione è fruibile nelle seguenti misure: 50% delle spese sostenute (bonifici effettuati) dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2016, con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare; 36%, con il limite massimo di …Leggi tutto

Tosap per le griglie di aereazione del garage condominiale

La TOSAP (tassa occupazione spazi e aree pubbliche) si paga anche per le griglie di aerazione del garage condominiale sotterraneo. È quanto emerge dall’ordinanza 1° giugno 2016, n. 11449, della Sesta Sezione Civile – T della Cassazione. La Suprema Corte ha esaminato il ricorso proposto nell’interesse di un Condominio, nell’ambito di una controversia concernente un avviso per TOSAP – oltre sanzioni – emesso per l’occupazione di suolo pubblico determinata dall’apposizione …Leggi tutto

Quadro K (Comunicazione dell’amministratore di condominio)

Il quadro K deve essere utilizzato dagli amministratori di condominio negli edifici, in carica al 31 dicembre 2015 , per effettuare i seguenti adempimenti: comunicazione dei dati identificativi del condominio oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio realizzati sulle parti comuni condominiali. Il decreto legge n. 70 del 13 maggio 2011, entrato in vigore il 14 maggio 2011, ha eliminato l’obbligo di inviare tramite raccomandata la comunicazione di inizio …Leggi tutto

Condominio minimo – Detrazione spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica – ulteriori chiarimenti

Di seguito riporto la circolare 3/E/2016 emessa dall’ Agenzia delle Entrate, che chiarisce gli adempimenti per detrazione fiscale …  “In assenza del codice fiscale del condominio, i contribuenti, per beneficiare della detrazione per gli interventi edilizi e per gli interventi di riqualificazione energetica realizzati su parti comuni di un condominio minimo, per la quota di spettanza, possono inserire nei modelli di dichiarazione le spese sostenute utilizzando il codice fiscale del …Leggi tutto

Mod 730 2006 – Nuovo quadro K per l’ amministratore

Mod 730 2006 – Nuovo quadro K per l’ amministratore Il modello di quest’anno reca il nuovo quadro K riservato agli amministratori di condominio che saranno tenuti a presentare la dichiarazione per trasmettere all’ anagrafe tributaria, da un lato, gli importi annuali dei beni e servizi acquistati dal condominio nell’ anno solare antecedente (con anche i dati identificativi dei fornitori), dall’ altro, i dati catastali dei condomini interessati dagli interventi …Leggi tutto

Il condominio non paga il canone Rai per la luce delle scale

Sono amministratore di un condominio: per il contatore Enel intestato esclusivamente per luce scale (quindi assenza di apparecchi tv) è necessario procedere all’ autocertificazione per non dover pagare anche il canone Rai? Riteniamo che, nel caso esposto dal lettore, non sia necessario procedere all’autocertificazione: ciò perché la Legge di Stabilità per il 2016 stabilisce la presunzione di possesso della televisione, legata all’intestazione dell’utenza della luce, solo nel caso di fornitura …Leggi tutto

Come suddividere il costo della Tosap in condominio

Avv. Alessandro Gallucci scrive… Tosap, ovvero tassa per l’occupazione di suolo e aree pubbliche: uno dei (tanti) tributi richiesti dall’amministrazione pubblica per le attività comune svolte dalle persone. L’art. 38 del d.lgs. n. 507/93 che delinea l’oggetto della tassa per l’occupazione di suoli e aree pubbliche specifica che: “Sono soggette alla tassa le occupazioni di qualsiasi natura, effettuate, anche senza titolo, nelle strade, nei corsi, nelle piazze e, comunque, sui …Leggi tutto

Ricerca e verifica del codice fiscale del condominio

Ricerca e verifica del codice fiscale del condominio Avv. Alessandro Gallucci scrive… Codice fiscale del condominio Ai sensi dell’art. 2, primo comma, d.p.r. n. 605/73: Sono iscritte all’anagrafe tributaria, secondo un sistema di codificazione stabilito con decreto del Ministro per le finanze, le persone fisiche, le persone giuridiche e le società, associazioni ed altre organizzazioni di persone o di beni prive di personalità giuridica.Il condominio – lo si consideri un …Leggi tutto

Variazione del codice fiscale del condominio

Variazione del codice fiscale del condominio Avv. Alessandro Gallucci scrive… A chi spetta agire per chiedere la variazione del codice fiscale del condominio e che cosa si può fare nel caso d’inadempimento? Premessa: quella che viene comunemente chiamata variazione del codice fiscale del condominio, in realtà è la variazione della persona di riferimento, nel caso del condominio del legale rappresentante. Il codice fiscale, insomma, rimane sempre lo stesso. Come ci …Leggi tutto

IMU e TASI, parti comuni

IMU e TASI, parti comuni Il pagamento delle imposte patrimoniali sugli immobili, ovvero IMU e TASI, relative alle parti comuni condominiali (alloggio del portiere, lavanderie, posti auto, ecc), meglio individuate dall’articolo 1117 del codice civile, devono essere versate a cura dell’amministratore di condominio, il quale è chiamato a prelevare l’importo necessario dalle disponibilità comuni messe a disposizione dai vari condomini, attribuendo necessariamente le singole quote ai proprietari. Tale disposizione, replicando …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi