Go to Top

Art. 1136. – Costituzione dell’assemblea

Partecipazione dell’ amministratore all’ assemblea

Partecipazione dell’ amministratore all’ assemblea Quali sono i poteri dell’Amministratore di condominio in seno all’assemblea condominiale regolarmente costituita? L’amministratore di condominio può o deve partecipare all’assemblea e con quali poteri? Cosa può fare e cosa non può fare partecipando all’assemblea? Può intervenire nella discussione tra i condomini in relazione agli argomenti posti all’ordine del giorno? Per dare soluzione ai quesiti dobbiamo partire dalla nozione di amministratore condominiale. “L’amministratore del condominio …Leggi tutto

Convocazione dell’assemblea di condominio

Convocazione dell’assemblea di condominio L’assemblea condominiale non può deliberare se non consta che tutti gli aventi diritto sono stati regolarmente convocati. Così recita il nuovo sesto comma dell’art. 1136 c.c., a differenza del vecchio testo che limitava la convocazione «a tutti i condomini»,escludendo quindi coloro che, pur non rivestendo tale qualità, comunque avevano il diritto di parteciparvi perché legittimati ad esprimere il proprio voto. L’uso di una formula più ampia …Leggi tutto

All’assemblea serve il quorum di 1/3 in seconda convocazione

All’assemblea serve il quorum di 1/3 in seconda convocazione L’assemblea in seconda convocazione non può tenersi nel medesimo giorno della prima e non oltre dieci giorni, Com’è noto molte sono le novità in tema di assemblee condominiali dopo l’entrata in vigore della Riforma del Condominio lo scorso 18 Giugno. Secondo il nuovo articolo 1136 del Codice Civile, l’assemblea in prima convocazione è regolarmente costituita con l’intervento di tanti condomini che …Leggi tutto

È obbligatorio redigere il verbale di assemblea deserta?

È obbligatorio redigere il verbale di assemblea di prima convocazione se quest’ultima è andata deserta? Risposta No, non è obbligatorio. Infatti, coloro che erano assenti alla prima convocazione potranno ottenere informazioni circa il numero dei presenti direttamente dall’amministratore; quest’ultimo, pertanto, sarà legittimato a rispondere anche oralmente.Quanti invece erano personalmente presenti in prima convocazione avranno già contezza delle effettive presenze e non avranno bisogno di ulteriori documenti ufficiali. Pertanto, sempre che …Leggi tutto

Maggioranza per l’ istallazione dei cancelli

Per l’installazione di cancelli nel condominio non è necessaria la maggioranza qualificata. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 4340/2013, respingendo il ricorso di un condomino. Per la Suprema corte infatti: “In tema di condominio di edifici, la delibera assembleare, con la quale sia stata disposta la chiusura di un’area di accesso al fabbricato condominiale con uno o più cancelli per disciplinare il transito pedonale e veicolare …Leggi tutto

Rappresentanza in assemblea del supercondominio

Art. 67 disp. att.: Rappresentanza in caso di supercondominio: Qualora un’unità immobiliare appartenga in proprietà indivisa a più persone, queste hanno diritto a un solo rappresentante nell’assemblea, che è designato dai comproprietari interessati a norma dell’ articolo 1106 del codice civile. Nei casi di cui all’ articolo 1117-bis del codice, quando i partecipanti sono complessivamente più di sessanta, ciascun condomino deve designare, con la maggioranza di cui all’ articolo 1136, …Leggi tutto

Termini e regole per l’ assemblea

La convocazione irregolare dell’assemblea rende annullabili, e non nulle, le deliberazioni Se l’assemblea, in prima convocazione, non può deliberare per mancanza di numero legale, in seconda convocazione dovrà tenersi in un giorno successivo e, in ogni caso, non oltre dieci giorni dalla prima. In seconda convocazione è stato introdotto dalla riforma il quorum costitutivo (intervento di condomini che rappresentino un terzo del valore e un terzo dei partecipanti), mentre la …Leggi tutto

Dal prossimo 18 giugno, cambiano i quorum condominiali

Dall’entrata in vigore della riforma del condominio, bisognerà fare attenzione alle nuove maggioranze di legge La riforma del condominio (L. n. 220/2012) entrerà in vigore il 18 giugno 2013. Da tale data occorrerà fare attenzione alle numerose novità dei quorum. Tra nuova e vecchia versione dell’art. 1136 (commi da 1 a 3), emergono le seguenti differenze: ­prima convocazione: è confermata la costituzione con l’intervento di tanti condomini che rappresentino i …Leggi tutto

delibera di una transazione in condominio

Ai sensi del quarto comma dell’art. 1136 c.c. le deliberazioni che concernono la nomina e la revoca dell’amministratore o le liti attive e passive relative a materie che esorbitano dalle attribuzioni dell’amministratore medesimo, nonché le deliberazioni che concernono la ricostruzione dell’edificio o riparazioni straordinarie di notevole entità devono essere sempre prese con la maggioranza stabilita dal secondo comma. Vale la pena ricordare che il quorum deliberativo richiamato è quello che …Leggi tutto

Art. 1136. – Costituzione dell’assemblea

Art. 1136 – (Costituzione dell’assemblea e validità delle deliberazioni) – L’assemblea in prima convocazione è regolarmente costituita con l’intervento di tanti condomini che rappresentino i due terzi del valore dell’intero edificio e la maggioranza dei partecipanti al condominio. Sono valide le deliberazioni approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio. Se l’assemblea in prima convocazione non può deliberare per …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi