Go to Top

Consorzio di condominio – Cosa ne pensano gli amministratori?

Cosa pensano gli amministratori del consorzio?

Cosa pensano gli amministratori del consorzio di condominio?

Ieri sera ed oggi ho intrapreso una discussione su facebook che ritengo istruttiva per chi vuole capire il punto di vista degli amministratori sul progetto del consorzio di condominio.

Ve lo propongo di seguito in forma anonima:

Primo amministratore: BUON 2019! Con il mio solito stile di rottura con le vecchie abitudini di un mercato poco etico, l’augurio che faccio ai miei colleghi per l’anno nuovo è quello di scegliere se fare l’amministratore o se fare l’agente di commercio. Ecco uno dei tanti motivi per i quali si è contro l’istituzione di un Albo. La categoria fatta da chi non vuol cambiare, non cambierà mai. Che si abbia la decenza di tacere, almeno questo. BUON ANNO “VECCHIO”!

Non so resistere e intervengo.

Antonio Azzaretto Mi piacerebbe sapere che c’ entra l’ “etica” con questo fantomatico “albo” degli amministratori. NULLA DI NULLA. L’ amministratore, di fatto è un procacciatore d’ affari in conflitto di interessi con il condominio. … L’ amministratore NON E’ un professionista, perchè amministrare è una necessità oggettiva, non è una scelta. Per capire bene il problema è sufficiente iniziare a guardare la realtà dalla nozione di organizzazione condominiale:

Primo amministratore: Se per lei l’etica non ha nulla a che spartire con un Albo e con la deontologia di una professione, viviamo in mondi diversi. Ma dimenticavo che per lei l’amministratore non è un professionista. Lo dice come un disco rotto da tempo ormai. Lo abbiamo capito!

Antonio Azzaretto … no veramente dico che il mestiere dell’ amministratore non esiste nella realtà. Esiste il rappresentante legale, il ragionere, il geometra, il revisore contabile, etc… etc…

Primo amministratore: rispetto la sua opinione ma non la condivido minimamente.

Antonio Azzaretto Ognuno ha le sue opinioni.

Primo amministratore: su questo non si discute. Siamo il Paese delle opinioni…

Secondo amministratore: nel pieno rispetto delle professioni è delle persone non condivido il suo parere ne assecondo l’educazione professionale delle persone serie …lei può anche esprimere il suo parere ma lo posso fare anch’io …per il nuovo anno le propongo di cambiare i ruoli professionali ..vada in qualche studio di amm. di condominio serio…è veda se le richieste fatte da noi sono infondate . Se proprio vuole le offro anche una bella cialda, fatta col nostro pane di Altamura . Confido nella tenacia di chi professionalmente vuole il giusto riconoscimento della categoria , quella seria. Se poi lei si trova in una posizione di vantaggio , faccia un passo in avanti è dica accademicamente le sue ragioni. Forse non ha conosciuto le persone serie ( amm.di condominio) che gli hanno permesso di verificare nel merito le nostre ragioni…peccato … ha perso un’opportunità unica. Buona vita ..ops: buona cialda

Antonio Azzaretto Gentilissimo, la informo che di mestiere faccio l’ “amministratore di condominio”, e svolgo consulenza amministrativa anche per altri “amministratori di condominio”. Pertanto ritengo di essere abbastanza informato su queste faccende. Il punto della questione è che gli amministratori hanno una visione interessata del mercato, e non riescono a vederlo in maniera oggettiva. Io voglio cambiare le regole del gioco; per questo mi occupo di informare i condòmini al fine di invogliarli a praticare strade nuove. Se ritiene di aiutarmi può farlo. https://www.aziendacondominio.it/con…/lettera-ai-condomini

Terzo amministratore: Ho letto il suo scritto e mi viene da scrivere solo un commento :- lei non ha studiato per svolgere il lavoro che fa!
Occupa una poltrona avendo studiato per ben altro.  Insomma è sprecato per essere un Amministratore di condominio.  Le auguro il meglio.

Antonio Azzaretto  Hai ragione. Prima lavoravo come consulente di direzione, e sono iscritto all’ albo dei commercialisti. … ma la cravatta mi stava stretta. Così me la sono tolta e ho continuato a fare il mio lavoro in un campo molto stimolante, perchè ha a che fare con le persone e con la politica. …. vuoi dare un’ occhiatina a quello che sto organizzando? Buona vita! https://www.aziendacondominio.it/consorzio-condominio

Terzo amministratore: Mi sono documentata, posso dirle che pur non entrando nel merito del suo progetto, non ne condivido il messaggio che lascia passare. Sono certa che un domani non così lontano, la nostra professione sarà costretta ad indossare “cravatte di ferro” .

Antonio Azzaretto E’ proprio il merito del progetto che porterà vantaggi incalcolabili alle comunità residenziali che abitano in condominio. Inoltre, finalmente, il mestiere di “amministratore di condominio” (ossia di “tuttologo”), assurgerà a professione di facilitatore e controller.

Quarto amministratore: Vede signor Azzaretto, solo appellare ogni azienda il condominio dimostra come siano diverse le nostre posizioni. Pare che lei ignori gli articoli del codice civile in proposito. Io non amministro condomini di deficienti disinteressati, ma di persone che hanno una proprietà in comune e che devono preservarla nel profondo rispetto dei loro diritti. Il condominio non è una azienda é una comunione, il che non sminuisce il nostro ruolo di amministratori.

Antonio Azzaretto https://www.aziendacondominio.it/nozione-di…/107988

Quinto amministratore: peccato che sia l’unica e dico l’ UNICA professione, disciplinata (seppur malissimo) direttamente dal codice civile…affermarne la non esistenza è ignorare il codice. Poi, mi permetta Antonio Azzaretto ma ogni suo post è un spot pubblicitario 😊 se ognuno di noi linkasse i propri articoli, non la finiremmo più con un rimando continuo ☺️

Antonio Azzaretto  Anche l’ Unione Europea è disciplinata da norme assurde; ciò nonostante non è ancora crollata finora. Ma alla fine tra la legge e la ragione, è la ragione che vince.

Quarto amministratore: Mi auguro stia scherzando.

Antonio Azzaretto https://www.aziendacondominio.it/a-che-ora…/115083

Quarto amministratore: Chi non conosce o ignora le norme non dovrebbe vantarsi.

Antonio Azzaretto  Secondo te non conosco le norme? Ho capito bene?

Quarto amministratore: Secondo me le ignora e confonde l imprenditore con l amministratore. Figure che possono coesistere tenendole separate. Poi c’è la figura del building manager… Che non é l amministratore. Azienda condominio…a parer mio non si può sentire.. Il condominio, se ne faccia una ragione… Non è un azienda… É una comunione. E l amministratore non deve esorbitare dal suo mandato.

Antonio Azzaretto  Il condominio è un azienda. Se ne faccia una ragione.

Quarto amministratore: No..al massimo la cosa più simile è un ente di erogazione..Poi se lei vuole fare l imprenditore camuffato da amministratore… Quella è un’altra storia. Il che non significa che un amministratore lavori gratis.

Antonio Azzaretto  Ma che dice? Le aziende, secondo la teoria classica, si distinguono tra imprese e aziende di erogazione. Il condominio sta nella seconda categoria. Le lascio un link di approfondimento, perchè mi sembra che su questo punto Lei abbia le idee un po’ confuse: https://www.aziendacondominio.it/nozione-di-impresa-2/114971

Quarto amministratore: Allora scriva azienda di erogazione, O ente di erogazione.. Il condominio non ha fine di lucro né organizzazione procedure… Ma la sola gestione dei beni comuni. L’ amministratore agisce su mandato dell’ assemblea, nell’ ambito delle competenze ordinarie e l’ assemblea è l’ organo sovrano deputato a decidere… Lei si sente a capo di un azienda?

Antonio Azzaretto L’ organizzazione del condominio spetta all’ assemblea; non spetta a lei e non spetta a me. Pertanto se due condomini si costituiranno in consorzio vedremo come si organizzeranno. Io posso scrivere le ricette, posso insegnare a cucinare, ma non posso mangiare al posto della gente. …. Fino ad allora continuerò a fare l’ “amministratore di condominio”. Poi vedremo quello che succederà.

Quarto amministratore: La gestione dei beni comuni non fa un azienda. Lei se ha un appartamento in comproprietà con sua moglie non ha un azienda. Se lei con sua moglie gestisce un attività di affittanze…

Antonio Azzaretto Senta, a mio giudizio non ho alcuna possibilità di farle cambiare le sue convinzioni, neanche se ci incontrassimo di persona. D’ altra parte ammetto che anche lei avrebbe pochissime possibilità di convincermi, anche se ci incontrassimo. … il futuro è nelle mani del Signore. Buona vita! https://www.aziendacondominio.it/odori-nel-viaggio/109536

Quarto amministratore: Lei fa una grande confusione tra forme di personalità giuridica sostituito d’ imposta diritto commerciale e diritto privato.. Il futuro è nella conoscenza.. Il Signore può fare ben poco.

Antonio Azzaretto  😂🤣😂😂🤣🤣

 

 

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi