Go to Top

Le stagioni

Vorreste misurare il tempo, l’ incommensurabile e l’ immenso.
Vorreste regolare il vostro comportamento e dirigere il corso del vostro spirito secondo le ore e le stagioni.
Del tempo vorreste fare un fiume per sostare presso la sua riva e guardarlo fluire.

Ma l’ eterno che è in voi sa che la vita è senza tempo.
E sa che l’ ieri non è che il ricordo di oggi, e il domani è il sogno di oggi.
E ciò che in voi è canto e contemplazione dimora quieto entro i i confini di quel primo attimo in cui le stelle furono disseminate nello spazio.
Chi di voi non sente che la sua forza d’ amore è sconfinata?
E chi non sente che questo autentico amore, benchè sconfinato, è racchiuso nel centro del proprio essere, e non passa da pensiero d’ amore a pensiero d’ amore, nè da atto d’ amore ad atto d’ amore?
E non è forse il tempo, così come l’ amore, indiviso e immoto?

Ma se col pensiero volete misurare il tempo in stagioni, fate che ogni stagione racchiuda tutte le altre.
E che il presente abbracci il passato con il ricordo, e il futuro con l’ attesa.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi