Go to Top

Le centrali nucleari si affacciano all’ orizzonte

Cappellacci: «Da noi nessuna centrale»
«Dovrebbero passare sul mio corpo prima di fare una cosa simile. Berlusconi manterrà le promesse fatte»

Cari amici,

Un nuovo filone di notizie sta facendo la sua comparsa sui giornali: L’ energia nucleare torna anche in Italia.

E già ci sono le prime polemiche su dove saranno situati gli impianti di fornitura di energìa nucleare!

Che dire di questa decisione politica presa senza consultare i cittadini?

Direi che è un’ altra dimostrazione di come la democrazia sia soltanto un ideologia di riferimento, che si scontra con la realtà delle nostre società.

Tutte le nostre libertà in pratica si scontrano con quelle degli altri e cercano di prevalere.

Noi siamo molto attenti al “nostro” territorio e siamo pronti a difenderlo con le unghie, ma, nello stesso tempo, non ci occupiamo di “tutti” gli altri territori che non sono i nostri.

Il concetto di libertà e di democrazia, pertanto, è limitato dal nostro punto di vista sulla questione.

Sono certo che presto ci saranno altre polemiche come quella riportata oggi sul Corriere, che riguarderanno i siti scelti per la costruzione delle centrali nucleari.

Nessuno vorrà una centrale nucleare dietro casa!

E dove si costruiranno gli impianti? Sulla luna?

La risposta, anche se non espressa in modo chiaro, è la seguente:

“Non mi frega di dove li facciano! Basta che sia lontano da casa mia!”

Ebbene, questo è il modo di pensare tipico italiano!

Staremo a vedere che succederà.

Corriere della sera

CAGLIARI – Nessuna centrale nucleare in Sardegna. Dopo la firma dell’accordo italo-francese tra Berlusconi e Sarkozy Ugo Cappellacci, neopresidente sardo, mette i primi puntini sulle “i” ricordando al premier gli impegni presi. «State certi che dovrebbero passare sul mio corpo prima di fare una cosa simile. E comunque nessuna centrale in Sardegna: il presidente Berlusconi manterrà la promessa fatta. Ricordo anche che l’accordo programmatico da me firmato con il Partito Sardo d’Azione recita: riconoscimento della esigenza che tutto il territorio della Sardegna sia denuclearizzato». Cappellacci è intervenuto sull’argomento dalla sua pagina su Facebook, rispondendo alla domanda di un internauta sull’eventualità che in Sardegna vengano realizzate centrali nucleari. Mercoledì alcuni quotidiani nazionali avevano scritto che anche l’isola, e in particolare la piana di Arborea nell’Oristanese, è inserita nell’elenco dei territori candidati a ospitare una delle quattro centrali previste nell’accordo.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi