Go to Top

La ragione dell’ anima

La ragione dell’ anima è nell’ anima stessa;
nessun quadro potrebbe mai svelarne l’ essenza.
E’ opinione di alcuni che l’ anima attinge
perfezione, in quel punto si confonde col nulla:
quasi che fosse il frutto ben maturo che cade
per il freddo e il vento quando arriva il suo tempo.
Non esiste per altri che la carne; se muore,
non essendoci l’ anima, sonno e veglia hanno termine:
quasi l’ anima fosse solo un’ ombra in un rivo,
cancellata ogni volta che quell’ acqua s’ intorbida.
Tutti sono in errore, poichè gli atomi mai
nello spirito muoiono, o nel tempo periscono.
E’ la forma che passa, la scintilla rimane:
ciò che un vento disgrega l’ altro vento raccoglie.

"Nella foresta distinzione mai
viene ammessa tra l’ anima e il corpo.
La rugiada e il vapore mostran chiaro
che l’ aria e l’ acqua son la stessa cosa,
nel profumo c’ è il fiore che si espande,
nella zolla i germogli concentrati.
Credettero le urì l’ ombra dei pioppi
fosse la notte – e caddero nel sonno."

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi