Go to Top

L’ insostenibile leggerezza del dollaro

Cari amici,

In questo periodo di transizione restiamo in attesa di ciò che accadrà nel medio periodo.

In primo luogo è necessario tenere costantemente monitorato il prezzo del petrolio, il quale attualmente è in lenta e costante ascesa; mentre scrivo la quotazione attuale è 80,52$.

Non appena gli USA inizieranno a trainare la cosiddetta “ripresa”, la quotazione del petrolio schizzerà come niente sopra i 100$.

Ciò provocherà un’ impennata mondiale di tutti i costi di trasporto che già oggi sono insostenibili.

….per la cronaca tutti i bilanci delle principali compagnie aeree mondiali stanno chiudendo con profonde perdite.

L’ inflazione, pertanto, non tarderà a tornare causata sia dall’ incremento del prezzo del petrolio, sia (e soprattutto) dalle stamperie di carta moneta USA, che già stanno iniziando a lavorare a pieno ritmo per contrastare il debito pubblico americano.

Di seguito segnalo l’ articolo tratto dal Sole 24 ore che tratta del differenziale di valore tra il dollaro e l’ euro.

E’ un articolo divertente, che serve a tener buoni i bambini con discorsi che evitano le domande scomode, che invece noi, che siamo praticanti della vita, ci poniamo.

Buona vita!

 

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi