Go to Top

Giocare in cortile? E’ un diritto dei bambini

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità la delibera sui cortili condominiali. Tutelate alcune fasce orarie

MILANO – Le bambine e i bambini di Milano possono tornare a giocare nei cortili condominiali. Con 27 voti a favore, il consiglio comunale ha approvato all’unanimità la proposta di delibera della Giunta del 29 giugno scorso, modificando il Regolamento di Polizia urbana in modo da permettere ai ragazzini di giocare nei cortili. La scritta «vietato il giuoco del pallone» che compare in molte corti della città (risalente agli anni Trenta) non avrà quindi più ragione d’essere.

IL DIRITTO AL GIOCO – «Voglio ringraziare il Consiglio comunale per questo voto. È una bellissima notizia per bimbe e bimbi milanesi», ha affermato l’assessora al Tempo libero Chiara Bisconti. La delibera accoglie un’integrazione al Regolamento di Polizia urbana del Comune di Milano, inserendo due commi all’art. 83 bis «Giochi dei bimbi nei cortili»: «Il Comune di Milano riconosce il diritto dei bambini al gioco e alle attività ricreative proprie della loro età. Nei cortili, nei giardini e nelle aree scoperte delle abitazioni private deve essere favorito il gioco dei bambini, fatte salve le fasce orarie di tutela della quiete e del riposo stabilite dai regolamenti condominiali».

Redazione Milano online

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi