Go to Top

Francia, Si diffonde la caccia al manager

Grenoble, operai della Caterpillar
bloccano quattro manager

Cari amici,

Ho già letto diverse notizie riguardanti l’ inasprimento delle manifestazioni di dissenso in Francia, le quali portano gl operai a “bloccare fisicamente” i manager per obbligarli a trattare sul loro posto di lavoro.

I cittadini francesi hanno una lunga storia alle spalle, che dimostra la loro insofferenza verso il potere assoluto e la loro tendenza a ribellarsi alle ingiustizie.

Ma che “ingiustizie” porta l’ economia?

Se c’ è crisi, le industrie non vendono e sono costrette a ridurre i costi!

Questo è vero! Ma, d’ altro canto, quando le industrie vendono tanto, chi ci guadagna sono soprattutto gli azionisti, non gli operai.

Ed è per questo motivo, a mio giudizio, che gli operai sono da comprendere nei loro comportamenti esagitati: Essi sono l’ ultima ruota del carro economico, li si paga quando tutti gli altri “attori” (Azionisti, dirigenti, fornitori, Stato, etc..etc…) si sono già presi la gran parte della “fetta” di torta economica disponibile.

Cosa si può fare per dividere con più equità la ricchezza?

…non lo so! Per ora ho le idee abbastanza vaghe in proposito.

Ma le ingiustizie che causano le scandalose disuguaglianze economiche tra le classi sociali sono innegabili, …e sono queste ingiustizie che portano molta gente all’ esasperazione.

 

Repubblica

GRENOBLE – Non s’arresta in Francia la caccia al manager. Quattro funzionari della Caterpillar, leader mondiale nella costruzione di mezzi per il movimento terra, sono stati bloccati nei loro uffici della sede di Grenoble dai dipendenti del gruppo che rivendicano la ripresa dei negoziati sul piano di ristrutturazione del gruppo che prevede 733 licenziamenti solo in Francia.

A essere prigionieri dei lavoratori sono il direttore dell’azienda, Nicolas Polutnick, insieme al responsabile delle risorse umane, il capo del personale e un altro funzionario. “Li tratteniamo per discutere con loro. Chiediamo che fissino una riunione coi rappresentanti del personale per sbloccare i negoziati” ha detto Benoit Nicolas, delegato del sindacato Cgt.

Si tratta del terzo caso in Francia di sequestro del manager per bloccare i licenziamenti richiesti dalla crisi finanziaria dopo il rapimento dei manager di Sony e di 3M.

La Caterpillar, filiale della multinazionale statunitense, impiega in Francia 2500 persone e il 13 febbraio ha reso noto un calo delle vendite del 55%.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi