Go to Top

Compiti del gestore tecnico e organizzativo

Di seguito scrivo i compiti del gestore tecnico e amministrativo, scritte da me medesimo.

Il Gestore Tecnico e Organizzativo del condominio è il punto di riferimento dei residenti e il centro di smistamento di tutte le attività tecniche e organizzative.

Il Gestore Tecnico e Organizzativo è nominato dall’ assemblea. La durata della carica è annuale ed è remunerata con un compenso forfettario pattuito dalle parti e proporzionato al carico di lavoro previsto.

Il Gestore Tecnico e Organizzativo gestisce e controlla i fornitori accreditati dall’ ente condominio.

Di seguito si espone il flusso di attività del Gestore Tecnico e Organizzativo:

1) Partecipa alle assemblee.
2) Propone e programma in accordo con il gestore amministrativo e finanziario le esigenze tecniche del condominio.
3) Decide in accordo con il gestore amministrativo e finanziario le date di svolgimento dell’ assemblea.
4) Approva l’ ammontare del preventivo dell’ anno e le date di scadenza delle rate proposto dal gestore amministrativo e finanziario.
5) Di norma è nominato segretario, e scrive il verbale con le delibere di assemblea approvate e lo consegna al gestore amministrativo e finanziario.
6) Attiva, secondo necessità, i fornitori accreditati dall’ ente condominio nei limiti dei contratti approvati dall’ assemblea.
7) Controlla che i lavori svolti dai fornitori accreditati dall’ ente condominio siano svolti a regola d’ arte.
8) Comunica a mezzo e-mail al gestore amministrativo e finanziario che il lavoro è stato svolto a regola d’ arte e che non ci sono contestazioni. Quindi in questo modo autorizza il gestore amministrativo e finanziario a pagare la fattura, dopo aver esaurito i controlli amministrativi di sua competenza.
9) In caso sorga l’ esigenza improvvisa di svolgere un servizio e non sia accreditato il fornitore adatto e specializzato per svolgerlo, il Gestore tecnico e organizzativo avvisa immediatamente il gestore amministrativo e finanziario.
In accordo i gestori tecnici e amministrativi si attivano per trovare il fornitore e provvedono ad accreditarlo con riserva.
Appena terminato e pagato il servizio del nuovo fornitore, il gestore amministrativo scriverà una circolare in accordo con il gestore tecnico, in cui informerà dell’ avvenuto accreditamento provvisorio, da confermare con apposita delibera alla prossima assemblea.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi