Go to Top

Rovina di edifici condominiali

L’ amministratore non è responsabile se l’ assemblea non stanzia i soldi necessari

L’ amministratore non è responsabile se l’ assemblea non stanzia i soldi necessari Una sentenza dello scorso 21 maggio,la numero 21401 della Corte di Cassazione,ha stabilito che,in caso di rovina di un edificio,l’amministratore non è responsabile se fa tutto ciò che è in proprio potere per evitare il fatto,ma viene ostacolato dall’inerzia dell’assemblea. La premessa del pronunciamento riconosce che,qualora “un edificio condominiale minacci ( in tutto o in parte ) …Leggi tutto

Obbligo di rimuovere la situazione pericolosa

Obbligo di rimuovere la situazione pericolosa Cassazione penale , sez. I, sentenza del 21.05.2009 n. 21401. Allorchè un edificio condominiale minacci (in tutto o in parte) rovina, l’obbligo di rimuovere la situazione pericolosa incombe sui proprietari ovvero a chi per loro è obbligato alla conservazione dell’edificio, e cioe’, in virtu’ del mandato conferitogli dai condomini, all’amministratore. Tuttavia è principio consolidato che la mancata formazione della volontà assembleare e l’omesso stanziamento …Leggi tutto

Rovina di edifici

Nozione Ai sensi dell’art. 676 c.p. (Codice penale), chiunque abbia avuto parte nel progetto o nei lavori concernenti un edificio o un’altra costruzione, che poi, per sua colpa, rovini, è punito con l’ammenda non inferiore a lire duecentomila. Nonostante la generica formulazione della norma, che apparentemente persegue «chiunque» abbia partecipato al progetto o ai lavori, è di tutta evidenza come soggetto attivo del reato possa essere soltanto il progettista o …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi