Go to Top

Rovina di edifici condominiali

L’ amministratore non è responsabile se l’ assemblea non stanzia i soldi necessari

L’ amministratore non è responsabile se l’ assemblea non stanzia i soldi necessari Una sentenza dello scorso 21 maggio,la numero 21401 della Corte di Cassazione,ha stabilito che,in caso di rovina di un edificio,l’amministratore non è responsabile se fa tutto ciò che è in proprio potere per evitare il fatto,ma viene ostacolato dall’inerzia dell’assemblea. La premessa del pronunciamento riconosce che,qualora “un edificio condominiale minacci ( in tutto o in parte ) …Leggi tutto

Obbligo di rimuovere la situazione pericolosa

Obbligo di rimuovere la situazione pericolosa Cassazione penale , sez. I, sentenza del 21.05.2009 n. 21401. Allorchè un edificio condominiale minacci (in tutto o in parte) rovina, l’obbligo di rimuovere la situazione pericolosa incombe sui proprietari ovvero a chi per loro è obbligato alla conservazione dell’edificio, e cioe’, in virtu’ del mandato conferitogli dai condomini, all’amministratore. Tuttavia è principio consolidato che la mancata formazione della volontà assembleare e l’omesso stanziamento …Leggi tutto

Rovina di edifici

Nozione Ai sensi dell’art. 676 c.p. (Codice penale), chiunque abbia avuto parte nel progetto o nei lavori concernenti un edificio o un’altra costruzione, che poi, per sua colpa, rovini, è punito con l’ammenda non inferiore a lire duecentomila. Nonostante la generica formulazione della norma, che apparentemente persegue «chiunque» abbia partecipato al progetto o ai lavori, è di tutta evidenza come soggetto attivo del reato possa essere soltanto il progettista o …Leggi tutto