Go to Top

Condomino apparente

Il condomino apparente non deve essere convocato

Il condomino apparente non deve essere convocato Avv. Gabriele Mercanti scrive… Per gli Amministratori di Condominio avvezzi alle convocazioni assembleari un po’ “disinvolte” arriva l’ennesimo avvertimento dalla Sentenza n. 8824 della Seconda Civile della Cassazione depositata il 30 aprile 2015. Così la classica lite da ballatoio insorta a seguito della delibera assembleare assunta il 27 marzo 1998 viene risolta 17 anni dopo e, tanto per non farsi mancare niente, nemmeno …Leggi tutto

In assemblea di condominio solo il proprietario

In assemblea di condominio solo il proprietario Non importa se l’immobile è solo formalmente intestato a una persona (per esempio, la moglie), ma poi ad occuparsene nella sostanza sia un’altra (per esempio, il marito). La convocazione con l’avviso dell’assemblea di condominio deve essere sempre fatta nei confronti dell’effettivo proprietario. E, di conseguenza, solo quest’ultimo ha diritto a partecipare e non altri soggetti se non muniti di espressa delega. È quanto …Leggi tutto

Riforma del condominio e condomino apparente

Riforma del condominio e condomino apparenteLa riforma del condominio ha modificato le regole, dettate dalla Cassazione, in materia di applicazione del principio di apparenza nei rapporti condominiali? Avv. A. Gallucci scrive… L’unico soggetto cui è possibile chiedere, per via giudiziale, le spese condominiali è il proprietario (cui dev’essere equiparato l’usufruttuario) dell’unità immobiliare. Ciò perché in materia di condominio negli edifici non è applicabile il così detto principio dell’apparenza. Questa è …Leggi tutto

Voto favorevole di un condomino apparente

Avv. Alessandro Gallucci scrive… Ai sensi dell’ultimo comma dell’art. 1136 c.c. L’assemblea non può deliberare, se non consta che tutti i condomini sono stati invitati alla riunione. Il così detto avviso di convocazione dev’essere inviato al condomino almeno cinque giorni prima della data fissata per lo svolgimento, in prima convocazione, della riunione. Una volta invitato, il proprietario dell’appartamento (l’usufruttario o se del caso il conduttore, cfr. artt. 67 disp. att. …Leggi tutto

Inapplicabile il principio dell’ apparenza

Il sole 24 ore… Il nostro ordinamento giuridico, in applicazione del principio generale di solidarietà sociale, attribuisce prevalenza alla tutela dell’affidamento, tutela in cui trova il proprio fondamento quella dell’apparenza del diritto, la quale può essere invocata quando sussistono elementi oggettivi idonei a fondare la convinzione, in buona fede, del terzo circa la corrispondenza tra la situazione apparente e quella reale. Il principio dell’apparenza del diritto, riconducibile a quello più …Leggi tutto

Condòmino apparente

Nozione È colui che, pur non essendo proprietario dell’immobile nel quale abita, si comporta, di fatto, come tale (ad esempio, partecipando alle riunione di condominio). Detta situazione si verifica, assai più spesso di quanto si possa immaginare, ogni qualvolta, ad esempio, un condòmino alieni il proprio appartamento ovvero lo doni ai propri figli e vi continui ad abitare (conservadone il possesso) senza nulla comunicare all’amministratore. Il condòmino apparente è tenuto …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi