Go to Top

Art. 1117 – Parti comuni dell’edificio

Chi paga i lavori sulle parti comuni

Condominio, la delibera stabilisce chi paga i lavori sulle parti comuni Gli interventi sulle parti comuni possono avere per oggetto la manutenzione (straordinaria, ordinaria, riparazione, dirette a conservare l’esistenza delle cose e ad impedirne il deterioramento), la ricostruzione (volta a ripristinare il bene distrutto), le innovazioni (dirette al miglioramento o all’uso più comodo o al maggior rendimento delle parti comuni) e le spese per il godimento (cioè per i vari …Leggi tutto

Come cambiano le parti comuni

Come cambiano le parti comuni Con la legge 220/2012 (riforma del condominio) la definizione “proprietà comune” viene sostituita dalla nuova formulazione dell’articolo 1117 del Codice Civile in cui il riferimento ad essa si viene a configurare nei confronti dei proprietari delle singole unità immobiliari dell’edificio. Inserendo i beni comuni nel citato articolo, le aggiuntive correzioni apportate dalla legge non introducono sostanziali novità: non risulta pertanto mutata la natura dell’articolo 1117 …Leggi tutto

Con la Riforma nuovi limiti agli interventi

Condominio, con la Riforma nuovi limiti agli interventi sulle parti comuni condominiali Dal 18 giugno 2013, nell’unità immobiliare di sua proprietà ovvero nelle parti normalmente destinate all’uso comune, che siano state attribuite in proprietà esclusiva o destinate all’uso individuale, il condomino non può eseguire opere sulle predette parti senza darne preventiva notizia all’amministratore che ne riferisce all’assembleaLa «proprietà comune» è invecchiata. Con la legge 220/2012 ora viene definita diversamente. Si …Leggi tutto

Ampliato l’elenco delle “parti comuni”

Ampliato l’elenco delle “parti comuni” CATANIA – La riforma del condominio, in vigore dallo scorso 18 giugno, ha ampliato l’elenco delle parti comuni contenuto nell’art. 1.117 del Codice civile, ricomprendendo tra i beni comuni “ tutte le parti dell’edificio necessarie all’uso comune”. Tra le voci introdotte dalla legge 220/2012, vi sono pilastri e travi portanti, facciate, aree di parcheggio e sottotetti e le varie tipologie di impianti centralizzati. Questi beni …Leggi tutto

Le parti comuni necessarie

Le parti comuni necessarie Il 18 giugno entra in vigore la nuova riforma del condominio. Riprendiamo l’esame delle principali novità previste all’interno dell’art. 1117 del Codice civile. Al punto 1) della nuova formulazione dell’art. 1117 c.c. sono espressamente elencati alcuni elementi architettonici quali i “pilastri” e “le travi portanti”, in aggiunta alle fondazioni ed ai muri maestri: anche in questo caso la novella interviene per adeguare alla realtà la disciplina …Leggi tutto

Condominio: le parti comuni secondo l’art. 1117 c.c.

Condominio: le parti comuni secondo l’art. 1117 c.c.L’art. 1117 c.c., che introduce la normativa del condominio, con la legge di riforma non ha subito sostanziali modifiche, ma avvicina il linguaggio alla realtà. L’articolo 1117 del Codice civile, infatti, continua a individuare con un elenco, peraltro non tassativo, i beni che sono presuntivamente di proprietà e di godimento comune in relazione alla loro funzione e al collegamento strutturale con le unità …Leggi tutto

L’ ampliamento della nozione di parte comune

L’ ampliamento della nozione di parte comune La definizione che il nuovo art. 1117 c.c. fornisce delle “parti comuni” è più articolata ed ampia e, al contempo, chiarisce la volontà del legislatore di considerare comuni tutte le parti dell’edificio necessarie all’uso comune, salvo poi elencarne alcune, ma anche in questo caso, solo a titolo esemplificativo e non esaustivo. Il testo novellato chiarisce infatti al punto 1) la condominialità di “tutte …Leggi tutto

Il nuovo elenco delle parti comuni

Il nuovo elenco delle parti comuni Manca meno di un mese all’entrata in vigore della Riforma del Condominio, contenuta nella legge 11 dicembre 2012, n. 220 pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 293 del 17 dicembre 2012. In questi pochi giorni che ci separano dalla nuova disciplina, torniamo ad analizzare alcune delle principali novità della Riforma del Condominio, prendendo spunto dal volume La nuova disciplina del condominio negli edifici opera di …Leggi tutto

Le parti comuni ed il nuovo articolo 1117

Le parti comuni ed il nuovo articolo 1117 La disciplina introdotta dalla Legge 220/2012 non ha rivoluzionato l’assetto normativo che regola il condominio, ma le modifiche apportate, talvolta più di forma che di sostanza, hanno il pregio di rendere le norme più attuali e aderenti alla realtà. Lo stesso concetto di condominialità trova una nuova declinazione nel novellato art. 1117 c.c. e nei nuovi artt. 1117-bis e 1117-ter. Non siamo …Leggi tutto

Il sottotetto è condominiale

Il sottotetto è condominiale Il vano sottotetto non era stato oggetto di compravendita; al contrario esso, contenendo degli impianti comuni, risulta oggettivamente destinato all’esercizio di un servizio di interesse condominiale. Lo ha affermato la Cassazione con l’ordinanza 4083/13. Il caso Un Condominio cita in giudizio due condomini per accertare la proprietà comune del sottotetto e condannare gli stessi alla demolizione delle opere da loro realizzate senza autorizzazione. La domanda è …Leggi tutto

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi