Go to Top

Amministratore ladro, tribunale pignora conti dei condomini

Amministratore ladro, tribunale pignora i conti dei condomini
L’amministratore di condominio scappa con la cassa. Bovisio, il Tribunale pignora i conti correnti ai residenti
Le famiglie avevano affidato lavori ad una ditta per 213mila euro più iva. Loro hanno pagato l’intera somma, ma l’amministratore è fuggito

Bovisio Masciago (Monza), 6 marzo 2014 – Non dormono sonni tranquilli i residenti di una palazzina di via Asiago, dopo che qualche giorno fa il Tribunale di Monza ha pignorato i conti correnti di dieci famiglie per lavori non saldati. La vicenda risale al 2009 quando il condominio decide di affidare a un’impresa edile di Cusano Milanino lavori ingenti da un punto di vista economico, tra cui il rifacimento della facciata e dell’androne d’ingresso per una spesa totale di 213mila euro più Iva.

Ma se le famiglie hanno sempre pagato regolarmente le rate delle spese, a un certo punto i pagamenti all’impresa che ha concluso i lavori si interrompono. È la stessa ditta a reclamare il mancato versamento di 88.941mila euro. Le famiglie sono certe del fatto loro: le rate sono state tutte versate all’amministratore condominiale dell’epoca, che sarebbe però sparito con i soldi, lasciando scoperto il debito con l’impresa edile.

Da più di tre anni la vicenda prosegue a colpi di carte bollate, tra decreti ingiuntivi, opposizioni al decreto, nuove ingiunzioni e cause varie fino a pochi giorni fa quando il Tribunale di Monza, dopo alcune tentativi di transazione falliti, ha deciso di pignorare i conti correnti di tutti i proprietari degli appartamenti. I condomini sono imbufaliti. «La cosa scandalosa – ha commentato I.L. – è che il giudice ha deciso che siamo noi i fuorilegge, invece chi è scappato con il malloppo lavora tranquillo e beato truffando altra gente. Questa è la giustizia italiana».

Al momento i risparmi dei proprietari sarebbero quindi «congelati». Le somme presenti sui conti correnti potrebbero quindi essere espropriate fino a esaurimento del credito per cui il Tribunale ha deciso di procedere, circa 9mila euro a famiglia.
http://www.ilgiorno.it/monza/cronaca/20 … inio.shtml

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi