Go to Top

Utilizzo dell’ alloggio per ospitare familiari

Utilizzo dell’ alloggio per ospitare familiari

A norma dell’articolo 18, comma 7, del Ccnl portieri del 21 aprile 2008, l’alloggio del portiere deve essere adibito "esclusivamente ad abitazione del lavoratore e della propria famiglia, così come indicato al III comma ".

Per il richiamato comma 3, " la famiglia del lavoratore deve risultare composta da almeno quattro persone conviventi, compreso il lavoratore stesso ".

Ciò non toglie, che, per brevi periodi, il portiere possa ospitare i suoi parenti. Tanto più che, secondo la sentenza della Cassazione 19 giugno 2009, n. 14343, il divieto di ospitalità – anche non temporanea – confligge con i doveri di solidarietà, di cui all’articolo 2 della Costituzione.

Fonte: " L’esperto risponde " de Il Sole 24 Ore

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi