Go to Top

Re: Bed & Breakfast in condominio.

Ho approfondito meglio le mie conoscenze e posso affermare che, per l’apertura di un B&B, non occorre variare la destinazione d’uso che rimane residenziale, inoltre, contrariamente a quanto afferma la regione Lombardia, la Corte Costituzionale, con sentenza del 14/11/2008 n. 369, ha dichiarato che l’assemblea dei condomini non può porre limitazioni alla sfera di proprietà dei singoli condomini, a meno che tali limitazioni non siano specificatamente accettate o nei singoli atti d’acquisto o mediante approvazione del regolamento di condominio.
Nel mio caso il regolamento di condominio, di tipo contrattuale perciò accettato e confermato dagli acquirenti nei rogiti, afferma che è vietata la destinazione delle unità immobiliari ad uso diverso da quello di abitazione.
Chiedo se, il B&B si può considerare semplice uso di abitazione o no.
Grazie.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi