Go to Top

Istruire i compagni di scuola

Un ragazzino di quattordici anni, una sera
annunciò durante la cena che era stato incaricato
di istruire i suoi compagni di scuola.

Il padre, che era un esperto in metodi didattici per l’ esercito,
colse la magnifica occasione per rendere il figlio partecipe
della propria esperienza e abilità.

“Nell’ esercito, figlio mio, procediamo in questo modo”, spiegò.
“Prima di tutto ci poniamo degli obiettivi in termini di azioni,
situazioni e livello operativo.
Tu devi quindi decidere subito quale AZIONE desideri
far compiere ai tuoi studenti,
in quale SITUAZIONE
e a che LIVELLO QUALITATIVO.

E ricordati, in qualunque intervento educativo
quello che conta è l’ esecuzione, l’ esecuzione,
nient’ altro che l’ esecuzione”.

Il ragazzo era restato impassibile.

Il suo unico commento fu:
“No papà, non funziona.”.

“Come sarebbe a dire? Funziona sempre,
perchè non dovrebbe?”.

“Perchè”, rispose il giovane,

“La lezione che devo tenere è sul sesso.”

 

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi