Go to Top

Installazione dell’ ascensore che causa deprezzamento in condominio

Ho trovato questa giurisprudenza che può essere utile:

Se l’ istallazione dell’ ascensore comporta un sensibile deprezzamento dell’ unità immobiliare anche di un solo condòmino, la delibera di istallazione deve essere adottata all’ unanimità, non potendosi invocare la maggioranza prevista sul superamento delle barriere architettoniche (Cassazione n. 6109 del 25/6/1994).
In caso di restringimento del passaggio condominiale, ci sono varie sentenze contraddittorie.
Il Tribunale di Imperia (sentenza del 11/12/2001), ha stabilito che l’ istallazione dell’ ascensore a cura e spese di alcuni condòmini, ove comporti la riduzione della larghezza della rampa delle scale (nel caso 85 centimetri), alterandone il decoro architettonico e la fruibilità, deve essere approvata dalla maggioranza dei partecipanti al condomìnio, in rappresentanza di almeno due terzi del valore dell’ edificio.

In caso l’ istallazione dell’ ascensore comporti un danno intollerabile e apprezzabile anche da un solo condòmino non è ammessa, neppure se l’ istallazione avviene in base alla normativa sul superamento delle barriere architettoniche degli edifici (Tribunale di Napoli, 16/11/1991).

A mio giudizio, ciò che ti conviene è approfondire la possibilità di modificare l’ impianto ascensore in modo che possa garantirti una fruibilità accettabile della parte comune.
Se esiste questa possibilità di modifica, allora puoi attaccare la delibera e chiedere la modifica che venga incontro alle tue esigenze.

Se, invece, non è possibile adattare l’ impianto in modo che ti arrechi un disturbo che tu puoi accettare, allora non c’ è possibilità di mediazione, e se vai in giudizio te la giochi.

Da una parte ci sei tu e il tuo diritto di usufruire dello spazio comune davanti casa, e dall’ altro il diritto del disabile (che in caso di giudizio si deve presentare e far valere il suo diritto) di arrivare al suo appartamento con l’ ascensore.

Se ti metti d’ accordo con le controparti per una mediazione, puoi anche utilizzare la procedura di arbitrato che proponiamo, e puoi così risolvere la questione in tempi ragionevoli e con poche spese.

In bocca al lupo.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi