Go to Top

Il condominio: Un gruppo di acquisto forzoso

Da un certo punto di vista, l’ insieme di persone che condivide la proprietà delle parti comuni di un fabbricato, costituisce, di fatto, un gruppo di acquisto.

I gruppi di acquisto sono delle realtà economiche in crescita nel nostro paese; in pratica sono libere associazioni che si costituiscono al fine di “fare buoni affari” acquistando in quantità e, pertanto, ottenendo forti sconti.

In altre parole i gruppi di acquisto si costituiscono per risparmiare.

Gli Enti Condomìnio rappresentano dei punti di aggregazione che si possono organizzare per lo stesso fine: Fare acquisti in comune al fine di ottenere forti sconti.

Perchè questa possibilità non si realizza? Perchè si passa il tempo a litigare e, anno dopo anno, le spese condominiali aumentano senza controllo e senza misura?

Sono convinto che il motivo principale di questa assenza di collaborazione “strutturata”, sia la mancanza di comunicazione tra i residenti.
Ossia, i residenti finora non hanno avuto la possibilità di condividere le informazioni, e sono stati costretti per ogni motivo a “passare” dall’ ufficio dell’ amministratore.

La Community AziendaCondomìnio, pertanto, rappresenta un mezzo per superare queste difficoltà, poichè ogni iscritto alla Community ha la possibilità di creare uno o diversi punti di aggregazione virtuali (i forum), esclusivi per le comunità residenziali, ma, nello stesso tempo, inclusivi, in quanto ogni iscritto alla Community AziendaCondomìnio può chiedere l’ iscrizione a tutti i forum “esclusivi” che esistono “vicino” alla propria casa; ossia tutti i “punti di contatto” esclusivi che si possono liberamente costituire e organizzare nel proprio “ambiente sociale”.

Pertanto, non bisogna concentrare l’ attenzione sul “problema condomìnio”, ma bensì è opportuno allargare lo sguardo e cercare una comunicazione stabile ed efficace con tutti i propri vicini di casa.

Organizzare e gestire gli Enti Condomìnio, infatti, è solo uno degli obiettivi della Community AziendaCondomìnio.

La ricerca della qualità della vita non si ferma al portone dello stabile.

Anzi è meglio creare dei punti di contatto e di confronto tra Enti condomìnio vicini, al fine di creare sinergie e rapporti economici solidali.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi