Go to Top

Gestione fiscale; responsabilità dell’ amministratore

Gestione fiscale; responsabilità dell’ amministratore di condominio

A norma dell’articolo 23 del Dpr 29 settembre 1973 n. 600, come modificato dalla legge 449/97, i condomini – e non i loro amministratori – sono diventati sostituti d’imposta e quindi obbligati a dotarsi di codice fiscale nonchè di codice del contribuente attribuito dalla concessionaria per la riscossione, competente per territorio, e a effettuare la ritenuta di acconto del 20% sui corrispettivi o salari da pagare per prestazione da lavoro autonomo o per lavoro dipendente.

Lo stesso discorso vale anche per la ritenuta del 4% sui corrispettivi dovuti per prestazioni relative ai contratti di appalto di opere e di servizi ( articolo 1, comma 43 della legge 27 dicembre 2006 n. 296 ). E dunque l’amministratore, se ne ha l’incarico dall’assemblea, è tenuto a effettuare per conto dei condomini tali ritenute. Anche quanto alla dichiarazione annuale modello 770, tenuto all’adempimento è il condominio e non l’amministratore, salvo che quest’ultimo sia stato espressamente incaricato dal condominio.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi