Go to Top

Berlusconi più "alto" che cortese

Berlusconi: più bella che intelligente. La replica: le offese non mi sfiorano. I democratici: “Chieda subito scusa”.
Sgarbi rivendica: “Il copyright è mio”

Cari amici,

E’ stato un momento triste notare questo attacco così volgare e sgarbato verso una signora, la quale tra l’ altro è anche rappresentante del popolo italiano.

Mi dispiace sentire questa scortesia così pacchiana.

Mi preme notare anche che Berlusconi è stato fortunato, perchè la Bindi avrebbe potuto rispondergli a tono facilmente, concludendo vittoriosamente lo scontro verbale.

Berlusconi, infatti, è notoriamente “piccolo”, e quindi è più “alto” di molte cose.

Non parliamo poi dei capelli, che, anche se finti, rimangono oggettivamente pochi!

….insomma se la Bindi non è bellissima, certamente il Cavaliere non è “prestante”.

Non mi piace trascinarmi in queste discussioni che esulano la politica, ma certamente mi impressiona la pochezza culturale e la maleducazione che imperversa nelle nostre istituzioni.

Ma quando se ne torneranno tutti a casa?

La stampa

Non solo Lodo Alfano e scontro Berlusconi-Quirinale. Infuria la polemica sulle parole di Berlusconi che ieri sera, intervenendo telefonicamente alla trasmissione “Porta a Porta”, ha accusato la Bindi di essere «più bella che intelligente».

Immediata la replica della vicepresidente della Camera, che, ai microfoni di Radio Popolare, afferma: «Ci tengo a precisare che ho reagito non per difendere me dalle offese di Berlusconi, che non mi sfiorano minimamente; mi sono sentita di reagire perchè penso di doverlo fare in nome di tutte le donne». E aggiunge: «Questo presidente del Consiglio ha una concezione strumentale delle donne, veicola messaggi pericolosi a questo paese ed è arrivato il momento che le donne reagiscano davvero».

Solidarietà alla Bindi da parte del Pd, che all’unanimità chiede le scuse immediate del Cavaliere. «Grande è lo sgomento, grande è l’indignazione, ma ancor più grande è la nostra convinzione: la democrazia è un bene non disponibile per Berlusconi, così come non lo è la dignità delle donne» dichiarano le parlamentari Albertina Soliani e Sandra Zampa. «Brava Rosy Bindi», continuano Soliani e Zampa. «Ieri sera, durante la trasmissione Porta a Porta, in un colpo solo ha difeso la dignità delle donne, la democrazia del nostro Paese, il Presidente della Repubblica, che tutti rappresenta e che difende la Costituzione. Sappia il Presidente Napolitano che l’Italia è con lui».

E intanto Vittorio Sgarbi rivendica la primogenitura della frase rivolta dal premier alla Bindi nel corso di “Porta a Porta”. Sgarbi ricorda che fu pronunciata in un dialogo tra lo stesso critico d’arte e Mino Martinazzoli nel 1993. «Berlusconi – dice Sgarbi – ha una sintonia con la gente reale. Non chiedo i diritti per la mia frase sulla Bindi, perchè mi sento gratificato e riconosciuto in considerazione e stima. Come sempre accade, in Berlusconi la vita è più forte della forma».

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi