Go to Top

Berlusconi: Figura straordinaria?

«Berlusconi figura straordinaria
Io il suo successore? Impossibile»

Tremonti: non sono interessato a prenderne il posto. E sulla Lega: «Non sono xenofobi»

Cari amici,

In Italia ci vivono gli Italiani, e Berlusconi è il più italiano di tutti!

Io sono un marziano, e non mi riconosco nella sua figura, ma devo riconoscere che il “personaggio” assomiglia a molti compari che conosco!

Il campo degli amministratori di condomìnio è pieno di piccoli uomini che si sentono “arrivati” perchè sono riusciti a creare il “loro” esclusivo sistema di potere.

Ogni anno, i condòmini continuano a votarli perchè essi si atteggiano a “leaders”, sanno comunicare in pubblico, hanno un’ organizzazione che li segue e un seguito di fornitori e tecnici che li ingrassano con le mazzette.

Il tutto è finanziato con spese condominiali sempre più alte da condomini ignari e inconsapevoli!

La storia di Berlusconi poteva quindi fermarsi ed assomigliare a quella di un riuscito amministratore di condominio.

Ma lui ha pensato in grande, ed è riuscito ad applicare il metodo all’ Italia intera.

Tutti lo invidiano per quello che possiede!

Raramente ci si sofferma a pensare che in fondo Sivio è un vecchietto di 70 anni che vuole sembrare giovane perchè ha una paura fottuta di guardarsi allo specchio da solo, senza la schiera applaudente e ubbidiente che cerca favori in cambio di cieca sottomissione.

Per fortuna sono nato libero!

Corriere della sera

MILANO – «Quella di Berlusconi è una figura talmente straordinaria da uscire dalle vecchie categorie. È una figura storica straordinaria». Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ospite di SkyTg24. Tremonti ha parlato di Berlusconi quando gli è stato chiesto se lui può essere considerato il delfino del Cavaliere, il successore. «Non mi interessa nè la storia nè gli animali», ha risposto il ministro, per poi indicare è difficile anche solo «immaginare di succedere ad una persona così straordinaria», una figura che il ministro giudica talmente «straordinaria» da non poter essere inquadrata in nessuna categoria convenzionale.

«LA LEGA? NON E’ XENOFOBA» – Il ministro dell’Economia ha poi parlato della Lega Nord spiegando che Bossi e i suoi «magari non avranno studiato a Oxford», ma che in ogni caso il Carroccio «è un pezzo fondamentale della democrazia di questo Paese e ci aiuta ad essere una grande civiltà». «L’Italia – ha aggiunto Tremonti – è l’unico Paese europeo che non ha xenofobia», e la Lega «ha svolto un ruolo e ha funzione democratica fondamentale». Non credo – ha detto ancora il ministro – che la politica seria si fermi alle battute e alle dichiarazioni alle agenzie: «Le cose sono più serie – ha precisato -. Se uno va dice che è meglio che i ragazzi (in guerra, ndr) tornino a casa, lo dice col cuore».

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi