Go to Top

Movimento per la decrescita felice

Movimento per la decrescita felice

L’ Associazione è apartitica ed aconfessionale; essa non ammette discriminazioni di razza, di sesso, di lingua, di religione e di ideologia politica e non persegue alcun fine di lucro soggettivo.
L’Associazione si propone di:

I) ridurre fenomeni quali (a titolo esemplificativo e non esaustivo):
a) lo sfruttamento delle risorse naturali;
b) gli sprechi, le inefficienze e gli usi impropri di energia;
c) la produzione di merci;
d) la mercificazione dei beni;
e) la produzione dei rifiuti;
f) la specializzazione e la frammentazione del lavoro ed in genere delle attività umane;
g) il tempo dedicato al lavoro retribuito;
h) il ruolo dei soggetti economici nella vita e nelle decisioni delle comunità;
i) la separazione della cultura del come (“tecnico-scientifica”) da quella del perchè (“umanistica”);
j) la mercificazione delle idee e dei saperi;
k) l’impatto ambientale dell’agire umano;

II) incrementare fenomeni quali (a titolo esemplificativo e non esaustivo):
A) l’autoproduzione e lo scambio non commerciale di beni e servizi;
B) il ruolo sussidiario della produzione e dello scambio mercantili, quale strumento di soddisfacimento dei bisogni dell’uomo, rispetto ad altre forme di organizzazione della vita delle comunità;
C) la produzione ed il consumo di alimenti biologici;
D) le filiere di produzione e di distribuzione corte e gli acquisti collettivi;
E) la libera circolazione delle idee e dei saperi;
F) l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili;
G) la tutela delle diversità (biologiche, culturali, ecc…);
H) l’uso di tecnologie e sistemi produttivi che ottimizzano l’utilizzo delle risorse naturali ed energetiche;
I) la durata della vita utile delle merci;
J) le tecniche e i saperi artigianali;
K) la finanza etica e l’economia no-profit;
L) la responsabilizzazione dei soggetti economici rispetto alla produzione di esternalità negative;
M) l’imprenditorialità attenta alla crescita umana di coloro che lavorano nell’impresa e dei fruitori dei prodotti che l’impresa produce;
N) l’accesso al lavoro, alla vita sociale, alla fruizione di strumenti o servizi da parte di coloro che oggi il mercato esclude;
O) la partecipazione, la convivialità, la fiducia reciproca dell’agire umano nelle comunità di appartenenza;
P) la solidarietà tra i popoli e tra le persone per la costruzione di rapporti basati sul rispetto della persona;
Q) la trasmissione dei saperi e il confronto fra le generazioni;
R) il ruolo della famiglia, comunque composta, come nucleo di base della comunità e luogo naturale di apprendimento dei valori non utilitaristici cui la stessa etimologia del termine (comunità = “cum munus” – “con dono”) fa riferimento;
S) le comunità locali con economie autocentrate.

Per capire cosa sia la decrescita, e come possa costituire il fulcro di un paradigma culturale capace di orientare sia le scelte di politica economica, sia le scelte esistenziali, è necessario in via preliminare fare chiarezza su cosa è la crescita economica. Generalmente si crede che la crescita economica consista nella crescita dei beni materiali e immateriali che un sistema economico e produttivo mette a disposizione di una popolazione nel corso di un anno. In realtà l’indicatore che si utilizza per misurarla, il prodotto interno lordo, si limita a calcolare, e non potrebbe fare diversamente, il valore monetario delle merci, cioè dei prodotti e dei servizi scambiati con denaro. Il concetto di bene e il concetto di merce non sono equivalenti. Non tutti i beni sono merci e non tutte le merci sono beni.
La frutta e la verdura coltivate in un orto familiare per autoconsumo sono beni qualitativamente molto migliori della frutta e della verdura acquistate al supermercato.
Ma non passano attraverso una intermediazione mercantile, per cui non sono merci.

Link: http://www.decrescitafelice.it

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi