Go to Top

Utilizzo notturno

Utilizzo notturno

La tutela della tranquillità e del riposo può essere perseguita sia in sede civile (con l’ intervento del giudice per far cessare o per limitare il rumore proveniente dal condizionatore), sia in sede penale per il reato di disturbo al al riposo delle persone (Il quale è punibile con l’ arresto sino a tre mesi, o con l’ ammenda fino a 300€).
Il reato penale si configura anche se il fastidio è avvertito da un numero imprecisato di vicini di casa, poichè non sia uno solo.

Comunque è bene considerare con attenzione il fatto che, in questo caso, esistono due interessi ugualmente meritevoli di tutela: Il rumore eccessivo da una parte, e il troppo caldo dall’ altro.

Pertanto è molto meglio per tutti trovare una soluzione di compromesso, magari tramite una delibera di assemblea che possa derimere la questione e diventare norma di qualità da rispettare a livello condominiale.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi