Go to Top

Si ama per amare

C’ è un meraviglioso apologo buddista che parla di una formica in un barile d’ acqua, e dei diversi atteggiamenti nei confronti di questa formica.

Dunque, arriva il primo, guarda nel barile, e vede una formica.

Le dice: "Cosa ci fai nel mio barile di acqua piovana?", …e la schiaccia. (Egoismo).

Poi arriva il secondo, guarda, vede la formica e dice: "Sai, fa molto caldo anche per le formiche. Tu non fai nessun danno. Resta pure nel mio barile. (Tolleranza).

Arriva il terzo, e non pensa a comportarsi con tolleranza, nè ad andare in collera.

Vede la formica nel barile e spontaneamente le dà un po’ di zucchero. Questo è amore.

Quando arrivate al punto di non doverlo più analizzare, ce l’ avete fatta.

La reazione spontanea; …c’ è qualcuno sulla strada e ha bisogno di me. Mi fermo. Qualcuno ha fretta, …e lo lascio passare.

Qualcuno piange, …e io dico: "Posso essere d’ aiuto?".

…Ecco, non si ama per essere amati in cambio; …si ama per amare.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi