Go to Top

Rimorosità

Rumorosità dell’ impianto

L’ impianto di condizionamento non deve superare il limite della normale tollerabilità.
Il caso classico è quello del proprietario il quale, nel godimento della sua unità immobiliare, dia luogo ad immissioni moleste per gli altri condòmini o per i terzi.

Al fine della valutazione del disturbo, il criterio guida è la valutazione della tollerabilità del rumore.
Il rumore intollerabile si identifica in qualunque stimlo sonoro non gradito all’ orecchio umano il quale, per le sue caratteristiche di intensità e di durata, può diventare dannoso per la salute dell’ individuo.

Secondo la giursprudenza, eccedono la normale tollerabilità le immissioni sonore che superano i tre decibel la rumorosità di fondo, intesa ocme il sottofondo dei rumori di origine varia presenti nel contesto ambientale dove deve essere misurato il rumore in discussione (Pertanto un rumore tollerabile in una fabbrica industriale, può diventare intollerabile in un ospedale).

Il rumoroso funzionamento di un condizionatore, pertanto, può creare problemi di eccessiva immissione acustica, può incidere sulla stabilità psicofisica dell’ individuo, e può pregiudicare la sua salute.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi