Go to Top

Responsabilità del venditore

Responsabilità del venditore

La responsabilità per gravi difetti, nei confronti del venditore si può esercitare quando questi abbia provveduto alla costruzione dell’ immobile con propria gestione diretta, oppure abbia progettato l’ opera e diretto i lavori, oppure abbia nominato un direttore dei lavori o sorvegliato personalmente l’ esecuzione dell’ opera impartendo precise e continue disposizioni all’ appaltatore riguardo i materiali da adoperare, oppure sul modo di procedere e sulle tecniche operative per i singoli elementi edilizi, così da rendere l’ appaltatore un nudus minister (Cassazione, sentenze 2 ottobre 2000 n. 13003 e 31 marzo 2006 n. 7634)

Inoltre la decisione del 27 luglio 2007 n. 16202 della corte di Cassazione ha precisato che la disposizione dell’ art. 1669 del Codice Civile è applicabile anche nell’ ipotesi in cui, pur avendo utilizzato l’ opera di soggetti estranei, la costruzione sia comunque riferibile al venditore, per avere ad essa partecipato in posizione di autonomia decisionale, mantenendo il potere di coordinare lo svolgimento delle attività altrui o di impartire direttive e/o di sorveglianza, sempre che la rovina o i difetti dell’ opera siano riconducibili alle attività che si sia riservato.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi