Go to Top

Provvedimento del garante

Premessa

Per ciò che concerne il tema della video sorveglianza, va detto anzitutto che l’ argomento non c’ entra con i comuni video citofoni, o con le altre apparecchiature che rilevano immagini o suoni senza registrazione; essa è stata oggetto di una specifica regolamentazione generale da parte del Garante, il quale con il provvedimento del 29 aprile 2004, ha sancito alcuni principi validi anche in materia condominiale.

Il provvedimento del Garante

Secondo il richiamato provvedimento del Garante, la video sorveglianza è consentita solo se fondata sui presupposti di liceità, necessità e proporzionalità.
In particolare "gli impianti di video sorveglianza possono essere attivati solo quando altre misure siano state ponderatamente valutate come insufficienti o inattuabili.
Se la loro installazione è finalizzata alla protezione di beni, anche in relazione ad atti di vandalismo, devono risultare parimenti inefficaci altri idonei accorgimenti quali controlli da parte di addetti, sistemi di allarme, misure di protezione di ingressi, abilitazione agli ingressi".

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi