Go to Top

Porta l’amante in garage ma le urla la tradiscono

Diffidata con il marito per le urla esagerate durante l’amore. Porta l’amante in garage ma le urla la tradiscono

Immagine

SENIGALLIA – Era già stata “diffidata" per il sesso ad alto volume l’amante focosa di Senigallia, al centro della vicenda del garage a luci rosse. La coppia di amanti era stata “pizzicata”, nel primo pomeriggio di giovedì, nella rimessa di uno stabile in zona semicentro. A scoprirla, alcuni vicini di casa attirati dalle grida di lei. Due anni fa, la donna ed il marito (e non l’amante di giovedì) erano stati ripresi dai condomini per il troppo rumore proveniente dalla loro abitazione in orari notturni.

Gli inquilini del palazzo avevano più volte manifestato il loro disappunto, stanchi dei rumori che provenivano dall’abitazione dei due sposi, che rovinava i sonni notturni della gran parte degli inquilini. Dopo numerose proteste, la questione era stata affrontata ad una riunione condominale, dove ai due era stato chiesto di evitare quelle grida di piacere udite da tutti, soprattutto nei mesi estivi per via delle finestre aperte.

Un problema che sembrava ormai ritenuto risolto, fino a giovedì pomeriggio, quando la donna è stata sorpresa, in compagnia dell’amante, mentre stava consumando un rapporto sessuale in garage senza però abbassare la serranda.
La donna ha tentato di giustificarsi in ogni modo, mentre i vicini, convinti dai due amanti a non chiamare le forze dell’ordine, li hanno minacciati di avvisare l’amministratore di condominio.
http://www.ilmattino.it/PRIMOPIANO/CRON … 7267.shtml

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi