Go to Top

La norma è stata approvata dalla finanziaria 2007

In particolare, la ritenuta di acconto prevista è operata anche se i corrispettivi sono qualificabili come redditi diversi ai sensi dell’ art. 67, comma I, lettera i) del testo unico della imposte sui redditi, di cui al dpr 22/12/1986 n. 917 (redditi derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente).

La norma necessita di chiarimenti che sono attesi dalla Agenzia delle Entrate, in quanto la distinzione tra "contratti di appalto di opere e servizi", e "contratto d’ opera" non è facilmente individuabile.
Il contratto di appalto (art. 1655 del codice civile), prevede il compimento di un opera o di un servizio con organizzazione dei mezzi necessari (senza limitazioni del valore), e i piccoli imprenditori (in questo caso gli artigiani), esercitano un’ attività organizzata prevalentemente con il lavoro proprio e dei componenti della famiglia (vedi art. 2083 C.C.).

Lascia un commento