Go to Top

Innalzamento dei muri perimetrali

Innalzamento dei muri perimetrali

Sentenza n. 16794/07 sezioni unite della Corte di Cassazione

Qualsiasi costruzione oltre l’ ultimo piano dell’ edificio realizza in ogni caso una nuova fabbrica.

Pertanto ogni qualvolta si realizzi la fabbricazione di qualsiasi tipo di costruzione, si realizza la fattispecie prevista dal quarto comma dell’ articolo 1127 del Codice Civile, secondo cui il proprietario dell’ ultimo piano che esegue una sopraelevazione deve corrispondere agli altri condòmini una indennità, ogni volta che, a seguito dell’ opera realizzata, si verifichi un incremento nella volumetria e nella superficie degli spazi interessati dalle opere, indipendentemente dal fatto che si sia proceduto all’ innalzamento dell’ altezza del fabbricato.

L’ indennità

La "ratio" dell’ indennità dovuta agli altri condòmini si configura "nella necessità di una misura compensativa della riduzione del valore delle quote di pertinenza degli altri condòmini sulla comproprietà del suolo comune conseguente alla sopraelevazione".

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi