Go to Top

Gestore del servizio idrico integrato

I soggetti coinvolti

Secondo il decreto, "gestore" non è solo il "gestore del servizio idrico integrato" (comunemente inteso), così come definito dall’ articolo 2, comma 1, lettera 0-bis) del Dlgs 152/99 e successive modifiche, ma anche chiunque fornisca acqua a terzi attraverso impianti idrici autonomi o cisterne, fisse o mobili.
Pertanto, tutti i soggetti i quali, avario titolo, si susseguono nella filiera della produzione, distribuzione, fornitura di acqua potabile hanno, ognuno per la propria parte, una quota di responsabilità sul rispetto dei "valori di parametro" (i quali hanno sostituito le vecchie "concentrazioni massime ammissibili" del Dpr 236/88).
Non è infatti imputabile al gestore del pubblico acquedotto il mancato rispetto dei valori di parametro al punto in cui l’ acqua fuoriesce dal rubinetto, se ciò è dovuto al pessimo stato delle tubature di una singola abitazione o di un condomìnio o alla presenza di impianti (autoclavi o altro) obsoleti e in cattivo stato di manutenzione.
Questo principio è richiamato in modo ancora più chiaro nell’ articolo 5 del citato Dlgs, come integrato dal Dlgs 27/2002 (Punti di rispetto della conformità):
"I valori di parametro fissati nell’ì allegato I, devono essere rispettati nei seguenti punti…per le acque fornite attraverso una rete di distribuzione nel punto di consegna, ovvero, ove sconsigliabile per difficoltà tecniche o pericolo di inquinamento del campione, in un punto prossimo della rete di distribuzione rappresentativo e nel punto in cui queste fuoriescono dai rubinetti utilizzati per il consumo umano".
E come se non bastasse, il 2° comma dello stesso articolo 5, ribadisce che "si considera che il gestore abbia adempiuto agli obblighi di cui al presente decreto quando i valori di parametro fissati nell’ allegato I sono rispettati nel punto di consegna, indicato all’ articolo 2, comma I, lettera b)", (cioè al contatore).
E ancora:
"Per gli edifici e le strutture in cui l’ acqua è fornita al pubblico, il titolare e il responsabile della gestione dell’ edificio o della struttura devono assicurare che i valori di parametro fissati nell’ allegato I, rispettati nel punto di consegna, siano mantenuti nel punto in cui l’ acqua fuoriesce dal rubinetto (cosiddetto punto di utilizzo)".

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi