Go to Top

Compenso

Compenso

Il compenso all’ amministratore è determinato dall’ assemblea mediante delibera.
Il compenso è corrisposto dai condòmini in proporzione ai millesimi di proprietà.
E’ opportuno valutare un compenso congruo, calcolato con riferimento al carico di lavoro necessario per assolvere all’ incarico di amministratore di condomìnio.
In genere il compenso è pattuito dalle parti in base alla forza contrattuale e al mercato locale di riferimento.

Potete chiedere consiglio sul forum, per un aiuto nella valutazione equa del compenso da corrispondere all’ amministratore nominato nel vostro ente condomìnio.

I condòmini non possono aumentare il compenso all’ amministratore in sede di verbale di assemblea, ma è sempre necessaria una delibera

L’ amministratore nominato dal Tribunale ha diritto al compenso, anche se il regolamento prevede che l’ incarico sia gratuito. (Cassazione 1513 del 12/02/1988).

Il compenso dell’ amministratore giudiziario, se non c’ è accordo con i condòmini, non può essere stabilito dal Tribunale che ha provveduto alla nomina, ma deve essere determinato mediante contenzioso, davanti al Giudice competente (Corte di appello di Lecce, Taranto, 3/5/1995.

Lascia un commento

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi